La pensione in USA.

In tre mesi o poco più la borsa americana ha perso 10000 punti.

È un disastro per tutti, anche per chi non specula in borsa perché ai destini della borsa negli Stati Uniti siamo tutti legati. Molto piu` di quanto non capiti in Italia.

Molti amici mi chiedono se esiste la pensione negli Stati Uniti.

No, gli Stati Uniti sono un paese dove non esiste una vera pensione.

A parte una piccola pensione sociale ( il Social Security) che non è certo sufficiente a sostenere un individuo negli anni dopo che si finisce la vita lavorativa, a chi lavora viene data la possibilità da parte del datore di lavoro di mettere una porzione di stipendio in un fondo finanziario pensionistico chiamato 401K.

Andare a lavorare da un datore di lavoro che offra la possibilità di avere il fondo pensione è un benefit mica da poco.

Infatti la parte di stipendio che l’impiegato mette via, viene solitamente raddoppiata dal datore di lavoro: cioè se metto 1% dello stipendio nel fondo pensione, il datore di lavoro ne mette altrettanto fino ad un massimo del 6% del salario prima delle tasse ( gross income)al mese.

L’impiegato invece mettere circa fino al 10-20%, ma con un tetto massmo di contribuzione annua che arriva ai 20500$ , aumentata di 6500$ per gli ultra cinquantenni ( fonte US NEWS ).

Questi soldi vanno in un fondo finanziario chiamato appunto 401K, che non viene tassato, cioè viene tolto alla fonte dallo stipendio, fino a quando si finirà di lavorare.

Solo da quel momento si cominceranno a pagare le tasse sulla parte che viene tolta dal fondo per poter vivere. Tutto il resto continuerà a fruttare perché viene gestito da fondi finanziari. O così dovrebbe succedere.

Chi si trova vicino alla pensione ora, spera solo di non perdere troppi soldi con il fatto che i fondi hanno anche una percentuale in azioni.

Se si è giovani e lontani dalla pensione di solito si è più aggressivi nei tipi di fondi, con una percentuale elevata di azioni, mentre si sceglie di essere molto più conservatori se ci si avvicina alla pensione. I fondi lavorano in borsa e c’è sempre comunque un rischio.

10000 punti sono un tracollo mica da ridere.

Mi ricordo che quando c’era stato il crollo della borsa nel 2008 e un’amica mi aveva detto che avrebbe dovuto lavorare qualche anno di più (andava in pensione giovane) per potersi rifare il gruzzolo per poter vivere la vita che aveva pensato per se’.

Per noi che alla pensione ci avviciniamo non è per niente tranquillizzante ciò che sta succedendo. Speriamo bene.

Chi non ha un 401K comunque sta ancora peggio: putroppo molte persone non riescono a smettere di lavorare e anche anziani li si vede affaticarsi a fare lavori anche fisici per sbarcare il lunario.

Pubblicità

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Moky ha detto:

    Non mi parlare di borsa americana…. mio marito è disperato!! La pensione è sempre un cruccio, sia che sei negli Stati Uniti, sia che sei in Italia. Da noi continuano a spostarla sempre più in là con gli anni e per che fa’ lavori pesanti o all’aperto è un vero dramma. Anche negli Stati Uniti ci sono un minimo di anni lavorativi e un’età invio andare in pensione?

    "Mi piace"

    1. Non c’è un minimo di anni, ma ai 65 cominci ad avere almeno la sanità gratuita ( medicare), quindi quella è l’età spartiacque

      "Mi piace"

  2. Ed ha detto:

    Questo post secondo me attirera’ molta attenzione.
    C’e’ da dire che concetto di andare in pensione in US e’ parecchio piu’ fluido che in Italia. Come detto gran parte dei fondi che pagano la pensione sono soldi propri al 100%, accumulati durante vita lavorativa, e non arrivano dallo stato. Quindi uno puo’ “andare in pensione” ed attingere quei soldi per un po’, poi puo’ tornare a lavorare. Oppure puo’ continuare a lavorare non a tempo pieno, oppure per un determinato periodo dell’anno, etc. etc. integrando come meglio crede.
    Aggiungerei anche che c’e’ una sorta di eta’ minima per andare in pensione, ed e’ 59 anni e 6 mesi. Se persona inizia a prelevare soldi dal proprio 401k prima c’e’ una penalita’ in termini di tasse.

    Piace a 1 persona

    1. Sai ho sempre pensato che la gente non andasse in pensione prima dei 65 per il medicare, poi ho visto parecchi amici andarci prima dei 65, ma non sapevo ci fosse un’età minima

      "Mi piace"

      1. Ed ha detto:

        Penso anche che qualcuno vada in pensione prima (dei 59.5) nel senso che lascia il lavoro ufficiale perche’ ritiene i fondi che ha accumulato (non solo 401k) siano sufficenti per vivere negli anni a venire, hai i figli indipendenti, ha pagato i mortgages etc.. Poi come detto prima puo’ continuare con qualche lavoretto.

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...