Tre giorni a Washington: i musei e Georgetown

Continuo a raccontarvi del nostro viaggio a Washington DC dove, tra le cose assolutamente da fare, non può mancare  la visita ai suoi musei, completamente gratuiti, .

Il secondo giorno della nostra visita lo abbiamo dedicato a quello.

Dal nostro AirBnB abbiamo percorso a piedi Pennsylvania Avenue fino ad arrivare alla Casa Bianca.

Intorno alla Casa Bianca ora non ci sono particolari protezioni. Si arriva abbastanza vicino, come era negli anni 90. Infatti molti, noi inclusi,  quel giorno si facevano foto ricordo di fronte alla casa più famosa degli Stati Uniti.

Se non siete mai stati a Washington, quando arriverete davanti alla Casa Bianca, non vi sembrerà così imponente.

Il Quirinale a Roma lo è molto di più. La Casa Bianca invece sembra più una casa “normale”: una bella villa, ma niente di irraggiungibile.

Forse proprio perchè gli Stati uniti sono sempre stati una repubblica presidenziale democratica dove il presidente eletto è un cittadino del popolo, la sua casa è una casa civile.

Il Quirinale, l’Eliseo e molti altri palazzi presidenziali sono invece ex residenze reali, diventati palazzi presidenziali dopo la caduta delle monarchie: sono decisamente imponenti ed ufficiali. Qualcuno la pensa come me? 

Invece, devo essere sincera, mi ha fatto abbastanza impressione pensare ai disordini dell’anno 2020 prima delle elezioni presidenziali, quando intorno alla casa Bianca si erano riuniti pacificamente  gli oppositori dell’allora presidente Trump.

Visto che erano passati parecchi anni dalla mia ultima visita alla capitale, non avevo ben presente la toponomastica della zona. Quando alla TV facevano vedere le immagini di un parco che era stato recintato per evitare ai dimostranti di avvicinarsi troppo alla Casa Bianca, non mi ricordavo più dove si trovasse.

Quando i dimostranti erano stati respinti a forza per far passare il presidente perchè arrivasse alla chiesa “dei presidenti” per la famosa foto con la bibbia in mano, non riuscivo ad orientarmi: era lontana o vicina? In realtà è proprio a Nord del Parco e si intravvede tra gli alberi cpime potete vedere dalla foto qui sotto.

la chiesa dei presidenti come si vede attraverso il parco

Costeggiando il giardino della casa Bianca  e procendendo verso sud si arriva sul Mall, davanti al Washington Monument, l’obelisco visibile da ogni parte della città quasi ne segnasse il centro.

Quello sì è imponente!

il “Washington Monument” sul Mall

Mettetevi al centro del Mall e guardatevi intorno: da una parte i vostri occhi spazieranno fino al Campidoglio, dall’altra fino al Lincoln Memorial.

Ai lati del Mall tra il Washington Monument e il Campidoglio, si trovano molti dei musei più importanti della città.

Capitol Hill dal Mall

Per visitarli non basta un giorno!

Purtroppo a Washington non si lascia grande spazio se si fa un viaggio negli Stati Uniti: 2-3 giorni al massimo sono quelli che si trascorrono nella capitale. Ed è un peccato!

Anche noi abbiamo potuto riservare solo un giorno ai musei, ma voglio ritornarci perchè ce ne sono molti altri che vorrei tanto visitare.

Questa volta abbiamo cominciato visitando la Galleria Nazionale, la National Gallery.

In essa ci siamo persi a guardare le innumerevoli opere di artisti di tutto il mondo.

Alla National Gallery si trova l’unico Leonardo da Vinci a casa negli Stati Uniti: il ritratto di Ginevra Benci

Naturalmente la visita alla National Gallery è molto di più: perdetevi tra le gallerie, dedicateci più tempo che potete, non ve ne pentirete!

Il secondo museo che abbiamo visitato sul Mall è stato il Hirshhorn Museum and Garden.  Si tratta di una galleria di arte contemporanea, dove ci sono sempre mostre interessantissime e nel cui giardino si trovano installazioni di srtisti famosissimi, tra cui Pomodoro.

Quando ci siamo stati c’era l’interessantissima mostra di Laurie Anderson, che si potrà visitare ancora fino a fine luglio 2022. Vi metto qualche foto che ho fatto, non rendono però, lo ammetto. Molto meglio è immergersi nei suoni e nei colori di quest’artista molto famosa

Non paghi ancora di tutta l’arte che avevamo visto siamo stati molto in dubbio su quale museo andare ancora a vedere.

Avrei volentieri visto il Museo di Arte Americana oppure il Museo dello Spazio, ma non è assolutamente possibile fare tutto.

Abbiamo allora deciso di visitare la Galleria dei ritratti dei presidenti, specialmente per vedere il famoso ritratto fatto a Barak Obama e quello a Michelle da Kehinde Wiley, ma non c’erano…erano in tournee. Peccato!

Alla fine a me è comunque piaciuto molto visitare questo museo, dove abbiamo anche trovato il ritratto fatto alle donne giudici costituzionali tra qui RBG.

Alla fine della visita eravamo stanchi, ma questo non ci ha impedito di arrivare al nostro AirBnB a piedi, prepararci e con un Uber andare a cena ad Alexandria, VA dove ho mangiato cibo etiope per la prima volta in vita mia. Non mi è dispiaciuto affatto: se volete fare la stessa esperienza il ristorante si chiama Hawwi.

Abbiamo dedicato il giorno successivo a Georgetown e alla zona delle ambasciate ( Embassy Row).

Georgetown sembra uscita da un altro mondo, molto più simile a quello di Alexandria, con le sue casette piccole, i viali alberati, il bellissimo canale dove passeggiare, e la sua famosa università.

Inn storico

L’abbiamo percorsa su e giù per la collina di Book Hill dove abbiamo visitato i suoi giardini e  i tanti negozietti caratteristici.  Percorrete Wisconsin Avenue ed inoltratevi nelle strade laterali, dove troverete la sue caratteristiche case.

Case di Book Hill
Murali a Georgetown
BookHill
Vestiti da sposa per Halloween

Dopo aver pranzato in uno dei suoi ristorantini, siamo andati al quartiere delle ambasciate, dopo aver attraversato un bellissimo parco, anche piuttosto salvaggio, dove non sembrava affatto di essere a Washington.

Ci siamo trovati vicino all’Ambasciata Italiana, molto bella ed imponente, e da lì abbiamo percorso Embassy Row per arrivare a Dupont circle.

Se avessimo avuto tempo a sufficienza avrei volentieri fatto il tour architettonico, purtroppo il tempo è tiranno e ci siamo dovuti accontentare di una camminata asttraverso il quartiere.

Ai lati della strada si possono vedere decine di Ambasciate e consolati di tutti gli stati del mondo.

A me è piaciuto molto percorrerla.

Alla fine da Dupont Circle siamo arrivati a Foggy Bottom, dove si trovava il nostro Airbnb.

Washington DC vale certamente una visita: se potete riservarle 4 giorni almeno, non le farete torti!

A noi con tre a disposizione il tempo è volato e non abbiamo potuto riservare tempo sufficiente ai suoi musei.

Per me una visita ad una citta` non è completa se non si visitano i suoi musei e a Washington di musei ce ne sono veramente tanti!

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Alba ha detto:

    Ciao Claudia!
    Che emozione leggere il tuo articolo. Sono stata a Washington nel 2014 e me ne sono innamorata all’istante! Bellissima! 4 giorni di km e km a piedi per visitarla e non sono riuscita a vedere tutto quello che avrei voluto. Mannaggia, non sapevo della Galleria dei ritratti dei Presidenti! Un motivo in più per tornarci😁
    Per il momento viaggio con i tuoi articoli.
    Grazie! 🙏

    Piace a 2 people

    1. Ciao Alba, sono contenta di averti evocato bei ricordi! Davvero bellissima Washington e così tante cose da vedere! Anche noi l’abbiamo girata tutta a piedi e per esempio, non siamo riusciti ad arrivare alla Cattedrale. Mi han detto che merita, ma è lontanissima da tutto

      "Mi piace"

  2. sergioferraiolo ha detto:

    Bellissimo articolo, grazie. Peccato che l’America non sia solo questo
    https://sergioferraiolo.com/2022/06/27/cera-una-volta-lamerica/

    "Mi piace"

    1. Ci abito da 26 anni, purtroppo lo so.

      "Mi piace"

      1. sergioferraiolo ha detto:

        Purtroppo l’America sta morendo

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...