Ringraziare per le piccole cose

Stamattina mi sono svegliata con il cuore colmo di gratitudine.

Sono in un appartamento non mio, in una città non mia, ma ho tutto ciò che mi serve.

La mia piccola famiglia si e’ finalmente riunita dopo 11 mesi di lontananza.

Quando si arriva alla mia età, e’ naturale non avere i figli che vivono sotto lo stesso tetto. Fa parte della vita, sarebbe triste andasse diversamente. Alla fine bisogna mettersi da parte: noi genitori non siamo più il centro della loro vita.

Negli Stati Uniti, con la loro enormità, e’ facile che la separazione dai figli significhi anche mettere migliaia di chilometri in mezzo. Così e’ per noi da due anni.

Noi viviamo Milwaukee e la nostra unica figlia a NY.

Fino all’anno scorso, pur dovendo prendere un aereo per vederci, non abbiamo mai trascorso più di due-mesi senza farlo. La facilità con cui volavamo per un fine settimana da lei o una festa azzerava le distanze.

Non più.

Allora ritrovarsi ha un sapore diverso, più profondo, in cui ogni gesto diventa prezioso.

Siamo riusciti ad incontrarci a Philadelphia per il Ringraziamento. Sono 4 giorni preziosi che fino alla fine non sapevamo se si sarebbero avverati. Prima i numeri dei contagi che continuavano a fare cambiare le regole: quarantena, no: test negativo, no: test negativo e non si può uscire dallo stato per rientrarci, che ci hanno fatto cambiare piani diverse volte. Poi il test, che anche se non si hanno sintomi, non si sa se sarà positivo o negativo. Poi la nostra partenza con due giorni di viaggio in auto. Poi il test per nostra figlia. Ho tenuto il fiato sospeso fino a che ieri sera non l’ho riabbracciata.

Ma ora siamo insieme ed in questo giorno del Ringraziamento non posso che essere grata per queste piccole cose, che poi, alla fine tanto piccole non sono.

Mi godo questi giorni satolla di affetto e di buon cibo, vivendo alla giornata perché passeranno troppo in fretta e con questa pandemia che non da’ segni di voler darci tregua chissà quando ci vedremo di nuovo.

Ma,come diceva Rossella di Via col vento, “ domani è un altro giorno”

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sempre Mamma ha detto:

    Siete bellissime. Riunirsi dopo tanto tempo deve essere un ‘emozione che scalda il cuore. Fatti un a scorta di abbracci a cui ripensare al rientro

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...