Bilanci e promesse: buon 2019!

Ho riletto il post che avevo scritto alla fine del 2017, pieno di buoni propositi e speranze per il nuovo anno.

A pochi giorni dalla fine di questo anno, cercando di guardare dentro di me e capire come è stato questo 2018, in realtà  la prima parola che mi viene in mente per descriverlo è FATICOSO.

Si tratta principalmente di stanchezza mentale e preoccupazioni, di tanti cambiamenti  che hanno influito e continuano a farlo anche sul mio benessere fisico.

Eppure di cose positive ne sono successe e voglio iniziare da quelle.

In cima alla lista c’è la enorme soddisfazione di vedere nostra figlia laurearsi a maggio, come vi avevo raccontato qui dalle pagine di ADF ,pur sapendo che questo avrebbe significato un ulteriore distacco da lei. Infatti ora lei vive a New York e noi siamo proprio entrati di diritto nella fase degli Empty nesters. Ora è a casa per qualche giorno per le feste, ma solo perchè sta facendo degli Stage in musei che seguono i calendari accademici delle università: mi immagino che questo cambierà ancora presto quando troverà un lavoro, che non le darà che pochi giorni di ferie all’anno.

A seguire vengono le soddisfazioni sul lavoro, perchè mi piace insegnare e credo di saperlo fare anche bene. Anche se sempre con contratti che dipendono dal numero di studenti che si iscrivono, l’insegnamento è il mio angolo, ciò che mi fa sentire realizzata.

E che dire di questo blog? Il numero di visite e di like è raddoppiato in un anno, come pure i like ed i followers della mia pagina Facebook.  31000 visualizzazioni del blog quest’anno ( raddoppiate rispetto all’anno scorso) e 800 followers della mia pagina ( 100 in più in un mese). Non posso che dirvi GRAZIE!

Inoltre continuo la mia collaborazione con Amiche di Fuso, e questa collaborazione mi ha fatto conoscere un gruppo di donne eccezionali, che sono anche diventate veramente amiche, anche quelle che hanno lasciato la redazione.

Abbiamo anche fatto un viaggio bellissimo la scorsa estate in Giappone: un viaggio che rimarrà nei nostri ricordi per sempre, non solo per i luoghi visitati, ma anche perchè probabilmente sarà sempre più difficile viaggiare con nostra figlia e tutti e tre insieme. Se vi eravate persi i post ( che non ho ancora terminato…mannaggia a me e al tempo che mi manca) ecco il primo in questo Link

Invece con nostra figlia a New York, abbiamo iniziato un nuovo trend, cioè quello di andarla a trovare  noi per trascorrere anche solo un fine settimana insieme: lo abbiamo fatto al Ringraziamento, quando abbiamo trascorso 5 giorni insieme; l’ho fatto io da sola ad ottobre, mentre mio marito era in viaggio da un’altra parte del mondo e cercherò di farlo ogni volta che sarò sola a Milwaukee a causa del suo lavoro e mi verrà voglia di dare e prendere coccole da mia figlia. Prevedo molti viaggi aerei MKE- NY nel 2019.

Però il 2018 è stato un anno faticoso.

Era iniziato alla grande: era un anno pieno di promesse, ma subito si è rivelato pieno di promesse illusorie.

Abbiamo passato notti in cui sobbalzare al suono del telefono di chi ci chiamava dall’Italia per darci aggiornamenti su una persona cara, abbiamo cancellato vacanze già programmate per correre al suo capezzale.

Ho visto troppi dottori quest’anno.

Mi sono rotta il gomito, come sapete se mi leggete, e ancora adesso devo riprendere a pieno ritmo la palestra perchè non ho forza nel braccio sinistro ( e anche un po’ di paura a forzare…)

E poi ad ottobre mi sono svegliata un giorno con una linea davanti all’occhio, sono andata  dall’oculista e mi sono ritrovata a fare MRI ed esami e anche se mi hanno detto che no, non ho un cancro al cervello, nè ho  avuto un ictus, comunque ho  qualcosa che mi  rende i nervi ottici “pallidi” e anche se vedo ancora bene, ho una visione periferica ridotta…che potrei essere nata così..oppure no, ma non sanno e comunque non c’è cura. La linea sull’occhio apparentemente non è nulla, secondo loro si risolverà da sola ( intanto sono passati due mesi ed io ce l’ho ancora),ma non hanno saputo darmi  una prognosi, solo che mi devo  tenere sotto controllo per vedere se e come procede, tra un anno dall’oculista. Ora che io sia nata così mi sembra strano, perchè mi hanno fatto la lasik 15 anni fa e se ne sarebbero accorti… boh? Speriamo non abbia una progressione veloce.

E poi altre cosette minori, medicine aggiunte da prendere quotidianamente, che però mettono di fronte al fatto che è vero, che invecchiando gli acciacchi vengono fuori e se dentro, di testa , ci si sente ancora leoni, il corpo ti dice che non lo sei.

Ma sono qui, e come ogni anno il primo gennaio, mi sentirò nuova e piena di energia e progetti.

  • Riinizierò la dieta ( mangiare quando sono stressata è il mio problema)
  • Terrò a posto la casa SEMPRE
  • Viaggerò
  • Vedrò di più gli amici
  • Sarò sempre disponbile ad ascoltare
  • Smetterò di fare shopping ( o per lo meno cercherò di ampliare la gamma dei colori dei miei indumenti) Questo rimarrà sempre nella lista dei desideri non realizzati, mi sa….
  • Finirò anche i libri che ho smesso di leggere
  • Dimostrerò di più alle persone care cosa significano per me
  • Cercherò di non urlacciare e sbraitare, anche quando ho ragione, perchè poi passo dalla parte del torto
  • Non mi dimenticherò di ringraziare per ogni giorno che trascorrerò insieme a mio marito e mia figlia, mia mamma, mio fratello e tutte le persone a cui voglio bene

La lista diventa lunga e potrebbe continuare.

Però mi piace scriverla e poi andarla a rileggere alla fine dell’anno, sperando di non avere brutte novità , ma solo belle cose da dire e progetti realizzati.

A voi che mi leggete un grazie di esserci:   battete un colpo, ogni tanto commentate, per farmi sapere che state bene. Io vi penso e buon 2019 a tutti,

Un abbraccio virtuale, ma forte forte

Claudia

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. MaryA ha detto:

    Ci sono. E ti auguro un 2019 ricco di ogni bene.

    "Mi piace"

    1. clapessa1512 ha detto:

      Eccoti!!! Pensavo proprio a te e che non ti avevo piu` sentita! Un caro augurio MaryA! Buon 2019

      "Mi piace"

  2. MaryA ha detto:

    …anche se non batto colpi, sono presente. Ti seguo anche su FB ed è sempre un piacere. Un affettuoso saluto e ancora un 2019 di serenità. 😘

    "Mi piace"

  3. Anna Barone ha detto:

    Ciao Claudia, oggi qui siamo di lenticchie e tu?
    Io sono caduta all’indietro e credevo di far bene a mettere le mani come avevo visto che insegnavano come cadere a mia figli a sei anni quando faceva tifo, ma c’era un ostacolo e mi sono rotta un braccio con decapitazione del capitello , operata e uscita con un tutore dopo tre settimane fisioterapia da lacrime agli occhi ma con 10 sedute mi pare tutto è migliorato.
    Mi è accaduto a Dubai da mia figlia e poi ho anticipato la partenza e una volta in Italia mi hanno detto di decidere se volevo essere riportata per togliere la placca per la frattura del radio, ma avevo una cicatrice quasi invisibile e pensavo a quella orrenda che aveva il mio vicino dopo un incidente che per paura mi rovinassero quel bel lavoro anche pagato caro, me lo sono tenuto così e ho fatto solo la fisioterapia. Ho fatto male? Mah ormai il tempo è passato. In Italia abbiamo delle eccellenze ma anche delle défaillance gravi, la sanità perde finanziamenti, cominciano a scarseggiare dottori perché non ci sono fondi per le borse di studio, i ragazzi se ne vanno e non penso che il prossimo anno le cose miglioreranno pur con tutte le speranze.

    "Mi piace"

    1. clapessa1512 ha detto:

      Caspita anche tu il gomito come me! Per fortuna per me niente operazioni o placche metalliche e sto benone ora ( a parte appunto un po’ di fifa a fare le cose e a farmi male di nuovo. Infatti 3 settimane fa sono scivolata sul ghiacchio e ho battuto una culata dolorosissima, ma piuttosto che mettere giu` le mani e proteggermi il fondoschiena sono andata giu` come un sacco di patate…)

      "Mi piace"

  4. Francesco ha detto:

    Un abbraccio Claudia.

    "Mi piace"

Rispondi a MaryA Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...