Giappone: l’arrivo a Tokyo

Eccoci arrivati a Narita, l’aeroporto principale di Tokyo.

Avete fatto buon viaggio?

Per noi, abituati agli scali e alla lunghezza del viaggio per tornare in Italia, le 14 ore di viaggio ( con uno scalo) per arrivare in Giappone non sono sembrati nulla di che.

Anzi non abbiamo proprio sentito le 14 ore di fuso orario all’arrivo in Giappone.  Siamo partiti da casa il sabato mattina alle nove di mattina ( che in Giappone erano già le 23) e siamo arrivati a Tokyo alle 13 di domenica, ancora carichi di energia. Siamo persino riusciti ad andare fuori a cena la sera: ma sto correndo troppo, vi dirò in seguito.

Prima di continuare devo fare una postilla al post precedente sulle cose da fare prima di partire. Me ne ero dimenticata ed è una cosa abbastanza importante!

Prima di partire procuratevi del contante. Ne avrete bisogno. Nonostante si paghi con carta di credito in molti posti, è più comune, rispetto ai paesi dove io ho viaggiato in precedenza, aver bisogno di pagare in contanti. Per noi che veniamo dagli USA e usiamo la carta di credito per tutto, usare il contante non è così ovvio. Non so come sia per voi, ma io ve lo dico lo stesso: moltissimi ristoranti, i bus, i taxi, i negozietti, i musei vanno pagati in contante. In USA non è facile trovare banche che facciano il cambio in valute estere, quindi noi siamo partiti con i dollari che abbiamo cambiato appunto a Narita, senza problemi. Quanto contante portare? Quello dipende da voi, da quanto spendete, in quanti siete e dove mangerete.  Considerate quanto è il vostro budget quando viaggiate e mantenetevi sugli stessi livelli. Il Giappone non è più caro o meno caro di altre destinazioni,  per esempio in Europa. Mangiare costa meno che in USA ( e la mancia lì è offensiva).

A Narita prima di andare in città dovrete fare alcune cose.

  • Convertire il voucher del JR Pass
  • Convertire il voucher del Keisei Subway pass
  • Ritirare il pocket WIFI
  • Cambiare i soldi

 

Le procedure per l’ingresso in Giappone sono semplici e veloci, già da lì si vede l’organizzazione giapponese ed il loro amore per le code ( ordinate). Ci siamo trovati facilmente dall’altra parte. Lì finisce il facilmente. Perchè a quel punto vi renderete conto che siete in Giappone, che le scritte che leggete non hanno nessun significato per voi e che Narita è un aeroporto  piuttosto grande dove le indicazioni non sono chiarissime.

Noi siamo arrivati al terminal 1, nello stesso momento arrivava un volo Alitalia ( continua la mia emozione quando vedo la coda bianca rossa e verde), quindi presumo che anche voi arriverete al terminal 1. Ecco la mappa del terminal 1

giappone narita

Arriverete al primo piano ( 1 F) e lì troverete sia l’ufficio informazioni, sia il banco dove ritirare il portable wi-fi, mentre gli uffici del JR, del Keisei ed il cambio valuta si trovano al piano inferiore ( B1F) , quello da dove partono anche i treni.

Non vi consiglio i taxi che sono cari. I treni sono comodissimi e facili da usare.

All’ufficio del Japan Railroad ( JR) dovete convertire il vostro voucher nel pass vero e proprio. Quando siamo arrivati noi c’era un po’ di coda, ma non ci abbiamo messo molto. Dovete avere con voi i passaporti di tutti, ma non serve che siate tutti presenti: per esempio nostra figlia era rimasta all’esterno con le valigie. Al banco dovete anche prenotare i posti riservati sui treni a lunga percorrenza e sul Narita express ( se usate quello per arrivare a Tokyo). Noi avevamo dovuto dire quando avremmo incominciato ad usare il pass, perche` da quel momento scattano i 7-14 o 21 giorni di utilizzo. A quel punto avevamo anche prenotato i posti sullo Shinkasen per Kyoto ( si possono comunque cambiare le prenotazioni anche ad altre stazioni JR in città, se vi accorgete che l’orario in cui avete prenotato non va più bene). Non avevamo prenotato il treno per Nikko e già 5 gg prima del viaggio non avevamo più trovato posti dalla parte di Mount Fuji sullo Shinkansen per Kyoto- F.Y.I: dai sedili di destra si vede Mount Fuji.

Proprio attaccati all’ufficio JR ci sono sia l’ufficio Keisei sia il cambio valuta.

Anche all’ufficio Keisei abbiamo convertito il voucher nel biglietto del treno ( su cui è obbligatoria la prenotazione dei posti come anche sul Narita Express) e nel pass per la metro di Tokyo. Il biglietto del Keisei è scollegato da quello della metro, quindi se prendete il Keisei e poi a piedi potete arrivare al vostro Hotel/Airbnb non dovete attivare il pass della metro che si attiverà la prima volta che la prenderete. A noi era servito attivarlo arrivando a Tokyo perchè il nostro Air bnb non era vicino alla stazione di Ueno dove arriva il Keisei.

Allora ricapitoliamo: avete solo il JR pass, dovete prendere il Narita express e arriverete alla TOKYO STATION.

Avete il JR Pass che attiverete in seguito, Prendete il Keisei e arriverete a UENO STATION.

Da entrambi passa la metropolitana.

Vi dovrete in ogni caso spostare di stazione. Le stazioni JR non sono le stesse della metro, ma molte volte sono collegate da passaggi sotterranei.

Vedrete che capirete presto come funziona.

A Tokyo girerete con la metro, ma se avete solo il JR Pass quella che dovete tenere presente è la linea JR Yamanote che fa una specie di cerchio intorno alla città e raggiunge molti siti turistici.yamanote

Siete confusi? Spero di no! Io lo ero…tutti quei nomi non volevano dire niente, pur essendomi preparata al viaggio leggendo le guide. Ora riguardando le informazioni per  scrivere questo post, tutto è più facile: dovessi tornare a Tokyo non avrei problemi a trovare tutto, girandola come un’esperta nonostante ci sia stata solo cinque giorni.

La metro è facile da usare. Lo avete scaricato l’app che vi avevo consigliato? Avete Google maps? Con quei due non vi potete perdere. Ricordate che in metropolitana continueranno a parlare e ci saranno in ogni vagone schermi che vi diranno dove siete, inoltre sui muri della stazione ci sono sempre nelle due direzioni i nomi della stazione precedente e successiva.

Tirate un sospiro di sollievo!

Spero che siate arrivati a destinazione. Il giorno è ancora lungo. Spero che anche voi non stiate sentendo il fuso e siate pronti a girare per la città.

Buon giro e buona cena.

Ci vediamo al prossimo post quando vi porterò in giro per Tokyo in 3 gg

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Alba ha detto:

    Ma che bello questo post ..Claudia! Chiaro, preciso e dettagliato. Mi sembra di essere lì! ( ..a dire il vero mi sono già persa…😬…purtroppo il mio senso di orientamento ..mappe o non mappe..è pari allo zero 😩..but never mind! )
    Mi sto’ godendo il viaggio e non vedo l’ora di conoscere meglio Tokyo!
    Continua così…e Grazie ! 🙏

    Piace a 1 persona

    1. clapessa1512 ha detto:

      Grazie Alba! Rileggendo mi sembra di dire cose ovvie… quasi come se prendessi per mano dei bambini, ma giuro che per noi non è stato facile trovare tutto. Spero di essere stata utile!

      "Mi piace"

  2. Giulietta ha detto:

    He ricordi i miei arrivi a Narita con tutte e tre, loro cariche di energie nonostante il viaggio, spesso l’emozione di rivedere il papà dove qualche settimana di vacanza…
    Bell’articolo!

    Piace a 1 persona

    1. clapessa1512 ha detto:

      Grazie Giulietta! Sono contenta che ti sia piaciuto il post, visto che tu conosci i luoghi.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...