Odio e violenza verbale

stone artwork
Photo by Pixabay on Pexels.com

Vi ricordate il post dell’altro giorno sui cibi vegani disponibili sul mercato Americano provati da me?

Se non lo avete letto, ecco il link per leggere quello che avevo scritto: USA: cibi vegani provati per voi.

Quel post è stato letto abbastanza e ha ricevuto qualche like.

L’ho scritto pensando a chi viene a vivere qui negli USA e segue un regime alimentare vegano, a come si possa trovare non conoscendo marche e negozi dove comprare i cibi che gli servono pernutrirsi.

L’ho scritto anche per chi in USA ci viene in vacanza e magari può cucinare.

L’ho scritto per fare un servizio utile: nello spirito di questo blog, che non è solo un blog che racconta la mia vita qui, ma si occupa anche della vita degli altri e cerca di evitare loro errori che ho fatto io.

Eppure un post così, a mio parere innocuo, ha attirato su di me una violenza verbale inaspettata e proprio da parte di una persona che si definisce “vegana dalla nascita”, ma che ha sputato così tanto odio che mi ha lasciata a bocca aperta.

Io non conosco tanti vegani, ma ho davanti agli occhi mia figlia e spero che tutti siano come lei, equilibrati e pronti al “perdono” se chi hanno davanti non è perfetto.

Chi invece usa la parola per ferire, mi fa paura tanto quanto quelli che usano le armi.

Per favore rileggete il mio post: ho detto da qualche parte di essere diventata vegana? Non mi sembra. Dico che mia figlia lo è  diventata. Io la sostengo nelle sue scelte e non mangio più carne da un anno o più.  Cerco di mangiare plant based e credo di avere già salvato qualche animale non mangiando piu` carne, ma sono imperfetta e non credo che arriverò mai  ad essere perfetta, negli standard vegani.

Mia figlia? Lei sì, brava!

Cosa dice mia figlia di me e di suo papà? Dice che la sosteniamo e cerchiamo di mangiare vegano quando siamo insieme, che non può imporre la sua scelta a tutti, ma che ogni persona che vira la sua alimentazione verso il veganesimo è benvenuta.

Ma anche lei ha mangiato carne fino ad un anno fa. Non è nata vegana. E come lei tanti della sua o mia generazione hanno incominciato da qualche parte, per qualche motivo. Alcuni lo hanno fatto per etica, altri lo hanno fatto perchè hanno visto che il mangiare plant based li portava a stare meglio. Ognuno ha le sue motivazioni per la scelta e a mio parere vanno tutte bene. Ne ho parlato con mia figlia, che ora è anche parte di gruppi di protezione degli animali, e anche lei è d’accordo.

Alla fine quello che conta sono loro, gli animali. Il vegetarianesimo ne salva la vita, il veganesimo fa si che non vengano usati e abusati a scopo di produrre uova o latte. ( leggete libri sul veganesimo, guardate documentari su come vivono gli animali nelle fattorie di produzioni di latte e uova poi trarrete le vostre conclusioni).

La mia sorpresa è stata grande quando sono stata oggetto di violenza verbale per ciò che ho scritto.

Questo non voleva essere un ulteriore  post sul veganesimo, quindi perdonatemi se ne ho ancora parlato. Non cerco di fare proselitismo: tutto nel mio blog racconta della mia vita, gli altri possono prenderne spunto, ragionare su quello che dico. Se qualcuno cambia idea, va benissisimo, ma non è il mio scopo.

Questo voleva essere un post sulla violenza e sul fatto che si può essere violenti e profondamente cattivi anche con le parole.

Li chiamano troll, sono quelli che si nascondono dietro l’anonimato, creano account finti per poter sputare le loro cattiverie, come questa persona ha ammesso di aver fatto.

Io li chiamo episodi di bullismo, ma visto che il mio blog non ne era mai stato vittima, per me sono una novità.

Questa persona dopo aver sputato le sue sentenze e la sua cattiveria, ha cancellato tutto. Pensava di non aver lasciato traccia del suo passaggio. Invece…..

Invece avevo letto parte delle sue esternazioni dal computer, da cui mi ero allontanata senza chiudere la pagina.

Quando sono tornata, dopo che da telefono non vedevo più nessun commento, sono riuscita  a copiarne alcuni dalla pagina rimasta aperta.

Ecco le esternazioni di un ( o un’…..perchè non so se si tratti di uomo o donna) vegano dalla nascita/ amante degli animali:

E quando vedete un animale a cosa pensate?a far gli animalisti del xxi secolo ?Spero gli animali riescano a starvi alla larga da vivi,piu’ancora che da morti!!!!!!!!!!

“vegana”:bisogna esserla nel CUORE

O raccomando,inizia anche a mangiare BIo e a far la morale al mondo!!!!!!vergohnatevi

 

Ci sono errori di grammatica e di battitura che ho lasciato intatti.

Questa è soltanto una piccola parte del veleno sputato da questa persona, il resto rimane nella mia memoria: intanto il succo del discorso è questo. Manca la chicca che per essere vegani bisogna esserlo dalla nascita, altrimenti si è fasulli.

Non so cosa spinga una persona a scrivere queste cose. Sinceramente io se non condivido una cosa, posso anche dirlo, con educazione, ma se vedo che la controparte non è aperta a considerare un parere diverso, ma è arroccata sulle sue posizioni :lascio. Lo faccio nelle discussioni di politica, sui vaccini, su molti altri argomenti su cui ho una mia opinione.  La dialettica per me è importante, ma non esiste peggior sordo di chi non vuole ascoltare.

Questi commenti non lasciano aperto nessuno spiraglio ad una discussione costruttiva.

Purtroppo questo è un episodio emblematico dei tempi in cui viviamo. Sono tempi di assolutismo e di ignoranza dilagante.

Anche io lo sono, su molte cose,ma non penso mai di avere la verità assoluta in tasca, quindi con curiosità mi avvicino a chi la pensa in maniera diversa da me per scoprirne il pensiero. Leggo da molte fonti in modo da capire se quello che leggo è una bufala o la realtà.

Invece per moltissimi non è così

L’altro giorno girava la vignetta di questo signore vestito alla maniera araba che diceva di voler introdurre i numeri arabi a scuola in Italia. Tutti a dargli contro, un razzismo pazzesco….ma nessuno sa, o si ricorda, che i numeri che usiamo sono chiamati “numeri arabi”? Bufala? Certo, ma tale da avere avuto una cassa di risonanza così grande da arrivare ai quotidiani nazionali.

Adoro internet, credo che abbia cambiato il mondo, ma quando uno crede di informarsi leggendo su FB o credendo a qualche post letto qui e là..la cosa si fa grave.

Quando una persona reagisce con violenza verbale, leggendo un’opinione, non dimostra di essere più amante di un animale o più puro di un altro essere, dimostra solo di essere……… ( scegliete voi la fine di questa frase)

 

 

 

 

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Cris ha detto:

    Ma la gente è fuori 😦 che brutto episodio, mi dispiace!

    "Mi piace"

    1. clapessa1512 ha detto:

      Vero? Brutto perche` si puo` sempre imparare dagli altri..anche da quelli che sono imperfetti, ma provano a migliorare. Vegani dalla nascita lo si e` se sei stato cresciuto in quel modo, ma non a tutti e` successo…e` come dire e` nato prima l’uovo o la gallina? Ci sara` stato un antenato del vegano dalla nascita che ha mangiato bistecche prima della “conversione”…un impuro!!!!!!!

      "Mi piace"

  2. mi spiace, credo non si rendano conto del male che fanno, se si parla di argomenti come politica letteratura o altro bisognerebbe restare nel tema non aggredire le persone che esprimono un parere, ti sono vicina mi è capitato !

    "Mi piace"

    1. clapessa1512 ha detto:

      Sarà il caldo? Non so se sia davvero così, ma mi sembra di capire che il caldo scaldi pure gli animi! In estate si è molto più insofferenti, non trovi?

      Piace a 1 persona

      1. d’ inverno si abbracciano i caloriferi e riattivano l’ odio mania

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...