Felice di essere qui

car-crash-white-background-50633101

Titolo criptico, immagino. Cosa vorra` dire ? Che sono felice di essere a Milwaukee in questa soleggiata giornata di fine novembre piu` calda del solito? Si`, anche, ma oggi sono soprattutto felice di essere viva e tutta intera..e ci e` mancato proprio poco che non lo fossi. Continua a leggere “Felice di essere qui”

Annunci

Un lungo weekend di festa: pensieri sparsi

francesca-seconda-media

Che bello riavere mia figlia a casa.

Che bello che abbia portato un’amica inglese, studentessa di Leeds, che sta facendo un’anno di universita` a Madison, a vivere qui con noi una delle feste piu` importanti del calendario americano: quella in cui le famiglie si riuniscono.

Che bello e` stato cucinare per preparare la cena del giorno del Ringraziamento, anche se la nostra ospite e` vegetariana ed il tacchino non l’ha mangiato.

Che bello. Continua a leggere “Un lungo weekend di festa: pensieri sparsi”

Gertie e la speranza

w_goosenest kwg nws 3

 

Alcuni giorni fa eravamo al matrimonio di un collega di mio marito. A tavola la mia dirimpettaia si chiamava Gertie. Persona molto piacevole, abbiamo chiacchierato amabilmente per tutta la cena. Beh,e allora? In effetti per me si sarebbe potuta chiamare Pamplemousse e sarebbe stato lo stesso, ma a quanto pare fino a sabato mi mancava una fetta di storia di Milwaukee, che avere Gertie al tavolo ha incredibilmente colmato, perche` questa e` la storia di Gertie e di come abbia impersonato la speranza in un momento buio di storia del secolo scorso. Continua a leggere “Gertie e la speranza”

La zuppa pulisci-frigo

depositphotos_21323975-steaming-pan
Ogni tanto la sera mi viene  voglia di minestra.
Quella dell’altro ieri e` stata una di quelle sere. No, non parlo della minestrina con il brodo e la pastina: quella mi ricorda gli ospedali, la tristezza e le malattie e tutto perche` la associo al piatto forte delle suore dell’asilo dove odiavo andare quando ero piccola e di cui  sento ancora l’odore ( la puzza….).
Preferisco le zuppe.
Faccio spesso il minestrone, che qui all’estero, senza i preparati surgelati stile Findus, diventa comunque un lavoro. Se vivete all’estero, o per lo meno se vivete negli USA, lo saprete gia`, se invece siete in Italia, sappiate che qui il minestrone surgelato non c’e`.
Per preparare il minestrone bisogna tagliare e preparare i misti dalle verdure fresche. Al massimo si possono aggiungere alcune verdure surgelate, che dovete comprare separatamente, come ad esempio piselli, fagioli dall’occhio, spinaci, per il resto bisogna armarsi di santa pazienza, riempirsi il frigo di verdure, incluso intere teste di sedano , perche` qui il “mi dia un gambo di sedano e una carota” non esiste e mettersi di santa pazienza a tagliare ….. `  se sono in vena e ho tempo, me le faccio io le buste preparate di verdure gia` tagliate da mettere nel surgelatore per quando ho fretta.
Ma l’altro ieri non avevo quasi niente, ne` in frigo ne` in freezer, da usare per farci la zuppa di cui avevo voglia. Nel frigo avevo solo della zucca di Costco che avevo comprato il weekend scorso gia` tagliata a dadini con cui avrei voluto fare i tortelli e poche altre cose. I tortelli non li avevo poi fatti perche` le giornate cosi` belle, ma fuori stagione,  che ci stanno allietando in questi giorni di novembre, mi hanno fatta scappare fuori a godermele e non mi hanno tenuta in cucina a spignattare.
Nel freezer rimaneva solo qualche avanzo di piselli surgelati e fagioli dall’occhio e poche altre cose non indicate per farci la zuppa ed io di zuppa avevo proprio voglia.
Insomma stavo pensando di fare una vellutata di zucca, ma sono arrivata tardi ….
perche` io ho anche un marito che cucina e cosi` quando gli ho ventilato l’idea della zuppa, mi ha detto “faccio io”.
E io l’ho lasciato fare.

Continua a leggere “La zuppa pulisci-frigo”