Milwaukee: Wisconsin Avenue

Wisconsin Avenue e` la strada principale del centro di Milwaukee.
A est finisce nel lago Michigan e lo fa in un modo molto teatrale ( qui direbbero: dramatic) con una vista da cartolina. In fondo a Wisconsin Ave infatti si vedono le ali aperte del Museo di arte ( MAM) che, se il tempo e` bello, si stagliano contro il blu del cielo e dell’acqua.

Quando si percorre la strada in auto e si arriva in fondo, la strada fa una curva a sinistra con uno slargo e continua sul costone di roccia su cui e` costruita Milwaukee, mentre il museo e` piu` in basso, a livello acqua, ed e` collegato a Wisconsin Ave da un passaggio pedonale, molto fotografato dai turisti. Sullo spiazzo si trova una scultura che non puo` passare inosservata.  .
Prima quando non c’era il museo si stagliava contro il cielo e dietro di essa sorgeva il sole. L’aggiunta del museo pero` non ha tolto niente a quell’angolo di Milwaukee, anzi il bianco del museo contrasta ancora di piu` con l’arancione della scultura 13414101595_416ce71190_m
La scultura si chiama “The Calling” dell’artista Mark Suvero e da anni e` parte di dibattiti: alcuni la amano , altri la odiano. Io da quando vivo a Milwaukee l’ho sempre vista li` al suo posto e a me piace.
Se si danno le spalle al lago e si percorre la strada verso ovest si noteranno diversi cantieri. La zona e` in fermento e nuovi grattacieli stanno sorgendo ovunque , anche a discapito di palazzi che in Italia, non verrebbero mai distrutti, se mai sarebbero ristrutturati. Anche qui qualcosa sta cambiando in quel senso, ma con la voglia di molte aziende di avere uffici in centro , ogni area viene sfruttata in verticale e cosi` e` anche qui a Milwaukee. Certo e` che alcuni palazzi rappresentativi rimangono e vale la pena entrarci per sentirsi catapultati all’inizio del secolo scorso. Uno di questi e` sicuramente l’hotel Pfister, con i suoi saloni pieni di stucchi dorati e il suo sfarzo intatto. Chi e` stato ospite nelle sue stanze mi ha detto che i letti hanno la scaletta per accedervi! Ehi principessa sul Pisello, fatti piu` in la`!!!

federal_building_and_u-s-_courthouse_milwaukee_wi_aug_03
immagine Wikipedia

Un altro palazzo bellissimo e` il palazzo della corte federale, in cui non so se e` possibile accedere normalmente, ma in cui ho la fortuna di essere stata, visto che e` il luogo dove  avviene la cerimonia della cittadinanza americana.
Fuori l’architettura, come vedete scimmiotta quella francese, ma dentro e` speciale: con le sue colonne ed il suo soffitto di vetri.
Sempre allontanadosi dal lago, ad un certo punto si incontra il fiume  Milwaukee e se il colpo d’occhio magari non e` come quello del ponte di Michigan Avenue a Chicago, non ci possiamo certo lamentare!
I ponti che lo attraversano sono tutti levatoi. Io, che pensavo fossero finti, mi sono dovuta ricredere, quando mi sono  trovata in coda ad aspettare che passasse un’imbarcazione li` sotto.
Durante l’inverno il fiume gela e la navigazione si ferma, ma in primavera si ricomincia.A costellare la strada principale di Milwaukee i negozi sono pochi. C’e` un centro commerciale “Grand Avenue mall”, che si sviluppa attraverso vari palazzi, di cui uno Il Plankinton Arcade

Urban Milwaukee.com

Esso ripete al suo interno il leitmotif delle colonne e del soffitto li vetri. E` rimasto cosi` come lo vedete in questa foto d’epoca,
, ma il mall, che ancora quando sono arrivata io a Milwaukee era vibrante di vita e con dei bei negozi al suo interno, ora e` solo lo spettro di se stesso:semivuoto, triste e, nonostante i tentativi di rivatilazzarlo, ormai non piu` una destinazione per lo shopping ( anche perche` devi pagare il posteggio e anche se ti rimborsano parte della spesa se fai acquisti, rimane sempre un costo che non si deve sostenere se si va in altri centri commerciali..pero` alla fine non credo sia quello il motivo perche` in altre zone diventate “in” negli ultimi anni il parcheggio lo devi pagere, ma di gente ce n’e` lo stesso).
Non ci sono molti negozi, dicevo, ma ci sono molti ristoranti che hanno aperto negli ultimi anni. Ne parlavo l’anno scorso in un mio altro post ed il trend continua. Meno male perche` un centro citta` deve essere vivo, mentre fino a pochi anni fa di sera non lo era affatto, se non quando si andava in centro per spettacoli teatrali e concerti.
Milwaukee e` ricchissima di teatri e sale di concerti e ce n’e` uno anche su Wisconsin Ave., il Riverside Theater.2962890419_2a8f35dcb4 . Anche questo , come molti altri edifici di cui parlo qui, e` degli anni 20, ed ha un bellissimo interno, come potete vedere dalla foto. Un interno che risuona di musica rock pop rap, e dove mia figlia ha partecipato al suo primo concerto dal vivo.
La passeggiata su Wisconsin avenue continua e noterete un corridoio che attraversa la strada sopra le vostre teste. Fa parte di un sistema di passaggi creati per evitare di uscire al freddo durante l’inverno gelido. Non credo comunque che esso sia sviluppato come in altre citta` piu` fredde ancora di Milwaukee. A Minneapolis, mi hanno detto che praticamente si puo` andare da ogni parte senza mettere il naso all’aperto e a Montreal addirittura esiste una citta` sotterranea riscaldata per lo stesso motivo. Qui il freddo non deve essere cosi` pungente, (  ..alla faccia…) se non hanno pensato di sviluppare di piu` questo dedalo di passaggi.
Continuiamo con alla destra il Wisconsin Center, complesso per conferenze, che da quando sono qui ha cambiato parecchi nomi, per poi arrivare alla bellissima biblioteca, costruita ed abbellita da marmi e statue scolpite  anche da immigrati italiani ( toscani arrivarono qui da Massa Carrara per questo motivo) Milwaukee Central Library Mar10.jpg
Appena dopo si puo` notare un altro palazzotto degno di nota, il Wisconsin Club, un club privato dove pero` la scuola di mia figlia fa la cena del Prom. Io non ci sono mai entrata, ma mia figlia mi ha detto che e` molto bello e dal link che vi allego lo potete vedere anche voi!club
A questo punto si e` arrivati al ponte sull’autostrada e superato, si entra nel campus dell’universita` dove insegno Marquette University.
L’architettura degli edifici del Campus si sposa bene con quella circostante. Essendo un’universita` fondata nel 1881 , alcuni edifici sono originali e tra di essi spicca la Chiesa del Gesu`:
. E` piacevole camminare per il campus, brulicante di ragazzi e arrivare a piedi al cuore del campus, rappresentato dalla nostra chiesetta  la “St. Joan of Arc Chapelle” trasportata pietra per pietra dalla Francia e rimontata a Milwaukee negli anni sessanta. Se vi interessa la sua storia ed i suoi legami con Giovanna D’Arco, leggete qui, e se venite a Milwaukee arrivate fino qui ed appoggiate la mano sulla pietra dove la leggenda dice che Giovanna d’Arco si sia appoggiata, la sentirete piu` fredda delle pietre che la circondano.
Mi piacerebbe portarvi ancora un po’ giro per il campus, ma il post sta diventando un romanzo e di cose da dire ce ne sono ancora su Wisconsin Avenue.
Wisconsin Avenue negli anni fino a dopo la seconda guerra mondiale era il luogo dove abitare, e questo si puo` ancora vedere dall’architettura opulenta di molte sue case, che vengono definite “mansion” ( ville signorili) e lo sono all’apparenza, ma ora non lo e` piu`. A parte ancora la villa di Pabst, il fondatore del marchio di birra Pabst, un marchio storico di Milwaukee, citta` di origine tedesca dove la produzione di birra e` sempre stata ( ed ancora e`) uno dei settori economici di punta, che e` stata trasformata in museo, leggi qui ,tutte le altre sono lo spettro di cio` che erano
Questo perche` questa zona della citta` e` diventata malfamata, e,dopo la fine del campus, si entra in un’area dove quelle belle case sono state trasformate in appartamenti d’affitto e dove le finestre non hanno vetri, ma sono protette da legni. Un peccato veramente! Eppure la grandiosita` del suo passato e` ancora evidente: l’architettura dell’Hoterl Ambassador , per fortuna riportato al suo stato originale da qualche anno, il palazzo della sala di Concerti RAVE , le sue chiese parlano di un passato glorioso. C’e` sicuramente il tentativo di ripulire questa zona della citta` ed ultimamente si vedono segni di un certo successo, ma la strada da percorrere e` ancora lunga…speriamo che questa bella strada, in questo tratto anche alberata,  venga riportata ai fasti del passato, ne varrebbe la pena veramente!
La strada e` ancora lunga, nel vero senso della parola , e  si trasforma ad un certo punto in una strada pulita di casette ben tenute che non e` piu` Milwaukee, ma Wauwatosa e poi ancora continua fino ad Elm Grove , un altro sobborgo.
Prima pero` di perdere il suo aspetto cittadino, devo ancora ricordare un ultimo palazzo, uno che non puo` passare inosservato. La sua cupola dorata , i cammelli  ai lati della sua scalinata d’ingresso sembrano piu` parlare di Bombay,che di Milwaukee , WI e non si puo` non notare!.Photo:
Si chiama Tripoli Shrine Temple, ma non e` un edificio religioso! Era la sede di una loggia massonica ed ora e` un luogo dove sposarsi, fare convegni e dove si organizzano feste. Dalle foto dell’interno non credo che esso possa competere con l’esterno del palazzo!
Ho finito,era gia` un po’ che volevo portarvi a fare un giro da queste parti ed ogni volta che mi sono trovata a percorrere questa strada, ho pensato che meritava un mio post e finalmente, eccolo. Spero vi sia piaciuto, se venite a visitare Milwaukee non fermatevi al lago!

Annunci

4 pensieri su “Milwaukee: Wisconsin Avenue

  1. Ma sai che fa bene ogni tanto fermarsi a guardare quello che ci circonda e che non ci soffermiamo mai a considerare come bello? E` solo bello quello che vediamo quando viaggiamo e che non abbiamo costantemente sotto gli occhi. Errore! Si`, Milwaukee e` bella, anche se non e` un posto dove uno straniero viene senza una ragione precisa: 1) ci si deve trasferire 2) e` appassionato di Harley 3) sa che qui ci sono birre niente male 4) ..si e` perso… 😉

    Mi piace

  2. Pingback: La citta` ed i suoi muri – Un' alessandrina in America

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...