Adesso mi piacerebbe averla nel lettone?

i-love-mamma-rap
http://www.hano.it

Faccio parte di un gruppo di mamme all’estero e, nonostante molte volte io passi e vada oltre, senza leggere i post che molte scrivono, perche` non mi interessano piu`, visto ormai sono fuori dal quel periodo (anche se certe volte, mi piacerebbe essere ancora alle prese con pannolini e allattamento, perche` vorrebbe dire averla ancora con me a casa) ogni tanto mi fermo a leggo dei problemi delle neo mamme
Badate bene,  quando dico  che vorrei tornare indietro non e`perche` io abbia sbagliato qualcosa troppe cose e abbia storie drammatiche da raccontare ed errori madornali da correggere : per merito suo, piu` che mio, mia figlia e` stata una bambina facile da gestire.
Ha dormito 6 ore a 10 giorni di vita ( ed io e mio marito con lei, salvo poi svegliarci nel panico pensando che fosse morta nella culla) e ci ha fatto perdere ben poche notti di sonno e ..uhm forse tanto perfetta non era, ma ora mi volto indietro solo con nostalgia.
Ora nel 2016 c’e` internet, del cui potere si abusa un bel po’: siamo diventati tutti esperti? e se trovo che alcune volte, specialmente quando si e` lontane, senza aiuto, i gruppi di mamme siano importanti, altre volte si leggono dei post che pongono problemi che io, solo 20 anni fa, non 100!, non mi ero mai posta, cercando se mai di sopravvivere alla giornata, risolvendo da sola i problemi che mi si ponevano davanti, senza farmi troppe domande e senza leggere troppe cose a proposito.
Ogni bambino e` diverso e quello che e` giusto per me potrebbe essere sbagliato per un’altra mamma ed un altro bimbo. Per questo motivo co-sleeeping, allattamento a richiesta, doula, portarli in giro in fasce e marsupi fino a che vanno a scuola all’asilo, sono argomenti di cui non so niente: o per lo meno, non sapevo fino a poco tempo fa che avessero dei nomi, delle teorie  e metodi codificati
Pensavo fossero solo un modo per i genitori di sopravvivere ai primi mesi/anni dei figli senza sclerare del tutto.
Ho la mia esperienza, e posso solo basarmi su quella, ma teorizzare a proposito proprio no. Se volete  continuate a leggermi se no amici come prima.
1) chi sia una doula non lo so. Non avevo mai sentito la parola prima di alcuni mesi fa e con stupore ho scoperto che esistono anche qui a Milwaukee. Cio` che di piu` vicino a una doula ho avuto io e` stata una infermiera dell’ospedale specializzata in allattamento, che mi ha dato consigli su come..beh, mi leggono anche uomini, quindi lasciamoli nel dubbio…, ma se siete donne capite dove voglio arrivare.  Il sito di Doula che ho trovato attivo  qui a Milwaukee sembra offrire servizi come di consulenza al parto, che pero` sembra essere comunque fatto in una struttura ospedaliera. Da quello che invece avevo letto nel gruppo, mi era sembrato che le doula in altre parti del mondo siano piu` persone a cui rivolgersi se si vogliono parti casalinghi ( la figura della levatrice delle nonne). Chi sono veramente le doula? Il dubbio rimane.
2) fasce e marsupi.
Avevo comprato il marsupio, piena di buone intenzioni, ma mia figlia e` diventata troppo pesante troppo presto e non l’ho usato che 3-4 volte. Nonostante questo, quando lei aveva 2 anni, sono finita dall’ortopedico con un mal di schiena bestiale, solo per il fatto che mi dovevo piegare e prenderla in braccio. Le fasce, non c’erano allora o forse c’erano , ma in italia, non usavano ed io ho avuto una figlia troppo presto dopo il mio trasferimento negli USA per poterlo sapere ( e poi internet era ancora agli albori…fatto sempre molto importante da considerare)
3) allattamento a richiesta. Mai fatto. Mi dispiace, sono un’egoista, ho pensato anche alla mia sopravvivenza e ho seguito i dettami insegnatami da mia mamma e dalle mie amiche italiane. All’inizio allattamento ogni tre ore per poi passare ad ogni 4 ore. Tutti e due i seni ogni volta e svegliandola se si addormentava a meta` strada. Non ho mai usato la tetta come sonnifero…Qui dico una bugia: tetta sonnifero nell’ultima poppata notturna… cosi` ha dormito tanto e da subito bella satolla. Anche li` questa e` la mia esperienza personale.
4) allattamento ad oltranza. Io ho allattato fino a 9 mesi, ma quando ormai a 9 mesi ero usata solo come vizio serale ( tetta=sonnifero). Al mio latte aveva cominciato a preferire i cibi solidi ed il distacco e` stato consenziente non doloroso e reciproco. A noi non e` servito l’allattmaneto per sentirci vicine e legate.
5) co-sleeping. Mia figlia ha sempre dormito in cameretta da sola a parte i primi mesi della sua vita, quando non c’era neanche una sua cameretta. Poi finche` l’ho allattata non avendo una poltrona comoda,l’allattavo seduta sul lettone cosi` c’era silenzio. A sei mesi: casa nuova con cameretta e da allora sempre li`. Io le ho sempre raccontato storie e letto libri prima che si addormentasse e finche` non ha avuto un letto in cui potessi accomodarmi anche io ( a 4 anni) . leggevamo sul lettone e poi la portavo nel lettino, ma ancora “semi sveglia”. Certo c’e` stato il periodo in cui verso i 4-5 anni arrivava di notte e si arrotolava in fondo al letto come un gattino. Credo lo facciano un po’ tutti, non appena hanno la liberta` di muoversi dal lettino senza sponde. Allora prendevo una coperta e la coprivo li`, ma non si e` mai intrufolata sotto le coperte con noi, ne` io l’ho mai invitata!
Quando ero ancora lontana dall’idea di avere figli, mi ricordo di un conoscente la cui figlia aveva 15 anni e dormiva nel lettone con i genitori. Perche`? perche` non erano piu` riusciti a toglierle l’abitudine e se dormiva da sola aveva incubi e notti insonni. La storia mi aveva cosi` scioccata che mi ero ripromessa che poi e poi mai avrei avrei permesso a mia figlia di prendere quella strada.
Basta mi fermo qui. Perche` poi rischio di pontificare e questo non era lo scopo del mio post.
Ogni bambino e ogni mamma sono diversi, non fatevi problemi a seguire i vostri istinti e a seguire quello che il vostro bimbo richiede, ma date delle regole prima che sia troppo tardi. Avere una routine servira` a tutti nel futuro.

Annunci

8 pensieri su “Adesso mi piacerebbe averla nel lettone?

  1. Sono molto d'accordo con quel che dici. Che è giusto e bello condividere le proprie esperienze senza voler imporre nulla agli altri. E' già molto difficile mettersi d'accordo tra mamma e papà, figurarsi se ci si mettono altre persone di mezzo.
    Mi fa piacere rispondere punto per punto su quello che hai scritto, dicendo come è andata a noi:
    1) La doula, non l'avevo mai sentita nominare. E sono uno degli uomini che avrai lasciato nel dubbio…
    2) Fasce e marsupi. Avevo preso un marsupio, ma lei non c'è mai voluta stare, piangeva e abbiamo lasciato perdere.
    3) “Latte materno a richiesta” così prescriveva il primo referto medico. Accompagnato dalle osservazioni della pediatra “è vivace, reclama il pasto con vigore”. E così è stato, con immenso piacere da parte della mamma. E se, appena nata, reclamava il pasto piangendo, più grande ha cominciato a chiedere a gran voce “zizzaaaaaa”.
    4) Allattamento a oltranza. Ben oltre i due anni, con la tetta usata come sonnifero, come consolazione dal pianto ecc.
    5) Co-sleeping. Du palle! Se non c'è la mamma con lei nel lettino non vuole addormentarsi e poi a metà della notte viene a infilarsi nel lettone. A 6 anni mi sembra troppo, ma come dicevo, è già difficile andare d'accordo tra marito e moglie…

    Mi piace

  2. Luciano, ho dimenticato di dire che quando arrivava nel lettone, portava con se` tutti gli amici ( orsi, conigli etc. etc di peluche..non pensare) e diciamo che il letto era un po' affollato, ma non e` durata molto..per fortuna!! e noi due genitori eravamo entrambi d'accordo che non era la regola, ma l'eccezione e se non eravamo troppo addormentati la portavamo nel suo letto comunque…povera!!!

    Mi piace

  3. Quanto mi trovi d'accordo!
    Due figli, oggi hanno 7 e 5 anni e mezzo. Non hanno mai dormito nel lettone insieme a noi.
    Questa è stata una delle prime regole date ai miei figli, non ho mai voluto farli dormire in mezzo tra me e mio marito perché penso sia una cosa inutile e soprattutto perché volevo mantenere la tranquillità e la privacy della coppia.
    Entrambe i miei figli hanno dormito nella nostra camera nel loro lettino fino a sei mesi, dopodiché gli abbiamo spostati nella loro stanzetta. Mai avuto un problema, se stavano male o erano malati andavamo a turno da loro, ma non hanno mai chiesto di dormire con noi.

    Mi piace

  4. A m piaceva averli nel lettone ma avevo il terrore che la situazione mi scappasse di mano e che si trasformasse in un'abitudine. Essendo stata cresciuta “alla tedesca” da una mamma che raramente ammetteva eccezioni alle regole, conservavo in me una certa ribellione nei suoi confronti, la stessa che mi sembra di cavalcare ogni volta che per esempio mi compro due gelati uno dopo l'altro. Leftovers di adolescenza…comunque alla fine l'ho risolta cosÌ: si poteva fare a turno a dormire nel lettone con la mamma solo quando papà era in viaggio. Anche se mi prendevo una considerevole dose di calci e dormivo poco, mi godevo il loro calore ed il loro respiro vicino a me. Kisses!

    Mi piace

  5. ci sono regole che ho fatto rispettare..altre meno..tipo il riposino pomeridiano: per mia sfortuna lo ha perso troppo presto, ma c'era sempre qualcosa da fare e chi lei non voleva perdersi niente. Alla sera poi si aspettava papa` per giocare e cenare insieme e quelle famiglie che mettono I figli a letto alle 20 mi hanno sempre fatto tanta invidia

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...