Espressioni strane della lingua inglese..

http://wilsworldofwords.com/

Dopo un po’ di anni che si vive in un paese straniero, ci abituiamo alle espressioni idiomatiche del linguaggio e molte volte non ci fermiamo nanche piu` a cercare di capire perche` dicono cosi` e da dove arrivi una certa espressione. L’espressione entra pure a fare parte del nostro vocabolario e la cominciamo ad usare con molta naturalezza.
La lingua inglese e` ricchissima di espressioni idiomatiche.
Mi ricordo la prima volta che ho sentito l’espressione “it’s raining cats and dogs” che sarebbe il nostro “piove a catinelle”… ora se piove a catinelle per me piove gatti e cani
Un’altra espressione che, quando l’ho sentita per la prima volta, non l’ho capita e` stata ” Kitty’s corner” che vuol dire “diametralmente dalla parte opposta” . La mia vicina l’ha usata indicando una casa ed io ho pensato che la signora che abitava li` si chiamasse Kitty.
Ho trovato un interessantissimo blog che si intitola Wil’s World of Words, English for advanced Learners, che vi consiglio per risolvere molti dubbi sui maledettissimi idiomi.
Io invece vi lascio con due espressioni che ho sentito per la prima volta pochi giorni fa e se pure ho capito cosa vogliono dire mi lasciano comunque a bocca aperta.
1) Wife beater che e` la canottiera a costine bianca per uomo. 
Il termine e` lagato a quello di James Hartfrd, Jr. un tipaccio di Detroit che nel 1947 uccise la moglie a botte. Le foto dell’epoca lo ritraggono con una canottiera bianca piena di macchie e da allora il termine e` diventato sinonimo di canottiera ( non e` una gran bella storia vero?)
2)” to go Commando”, cioe` uscire senza mutande. Origine dubbia, ma probabilmente derivata da un uso militare, sinonimo di essere pronti all’azione….. Nelle ultime settimane l’espressione e` ritornata in auge nella pubblicita` di una nota CARTA IGIENICA che invita ad andare in giro senza mutande dopo essersi puliti il ….con l’azione “grattante” del loro prodotto.

 Se volete potete anche partecipare alla sfida su FB e vi manderanno un kit “a gratis”.
In un paese senza bidet….
Ah, il mondo e` bello perche` e` vario!
Mi aiutate a stilare un dizionario di espressioni in Inglese che avete incontrato e che vi hanno stupiti?
Mi piacerebbe aggiungere una pagina al mio blog con esse, sarebbe un aiuto grandissimo per chi sta imparando l’inglese!

PS: la pagina e` stata aggiunta ed e` in continua evoluzione, anche per l’aiuto che i miei lettori mi stanno dando

Annunci

13 pensieri su “Espressioni strane della lingua inglese..

  1. BELLISSIMO ARTICOLO! C'è un'espressione che mi ricordo con simpatia perché mi sono scervellata parecchio per capirne il significato che…..era proprio lì tra le righe: la mia vicina mi spiegava quanto frequentemente la sua grande famiglia si riunisse per trascorrere allegre giornate. “We are very CLANNISH” mi disse concludendo. (clannish deriva da clan cioè gruppo, famiglia).

    Mi piace

  2. vero! molte volte creano aggettivi da nomi o anche verbi da nomi..liberta` impossibili con la lingua italiana, Eppure linglese e` anche bello per quello: una grammatica semplicissima con un vocabolario ricchissimo ed in continua evoluzione. Pensa solo a quando scrivono una mail e usano l'espressione: “I c.c.ed you” che vuole dire ho aggiunto il tuo nome nella casella predisposta per gli indirizzi elettronici non principali… 3 parole contro 14!!!!

    Mi piace

  3. Da qualche anno frequento un forum statunitense dedicato ai collezionisti di fashion dolls dove ovviamente si usa l'inglese come lingua per comunicare ma nel quale gli iscritti provengono da tutto il mondo, con una forte presenza di statunitensi, canadesi e australiani che mi ha dato l'opportunità, nel tempo, di cogliere alcune differenze lingistiche nell'uso della lingua inglese.
    Premetto che considero il mio livello poco più che mediocre lato speaking and listening e appena sufficiente per il reading and writing, ma essendo perlopiù di formazione autodidatta non posso pretendere di più anche se cerco, nel mio piccolo, di migliorarlo come posso.
    Le prime volte alcune espressioni mi risultavano del tutto incomprensibili, ma niente in confronto alla passione degli americani per gli acronimi, ogni volta un punto di domanda in testa affacciato su un buco nero.
    Ritornando al tema del post, un paio di espressioni che mi hanno sempre colpito, pur riuscendo ad intuirne il significato nel contesto della frase, sono le seguenti:
    -It's not my cup of tea
    -just my two cents
    ci sono sicuramente altre espressioni più complesse che ho incrociato, ma queste due sono quelle che sento ripetere più spesso e, forse per questo, sono state memorizzate nella mia mente senza quella necessità di traduzione istantanea che effettua spesso chi non è bilingue.

    P.S sono un tuo lettore silenzioso da un po' di tempo, mi faceva piacere lasciare una testimonianza.

    Mi piace

  4. Anonimo

    Claudia, grazie del bel post.
    e che dire delle espressioni tipo “rule of thumb”, che in italiano io tradurrei con un “a spanne”, oppure “to be under the weather” per indicare che ci si sta ammalando, o ancora “it's a piece of cake” detto di qualcosa che e' semplice/facile da fare e, infine, “are you a happy camper?” detto da uno che chiede “sei contento/ soddisfatto?” dopo che si e' deciso qualcosa ad esempio al lavoro.
    Ce ne sono davvero tante di espressioni cosi'.
    Saluti
    Ed

    Mi piace

  5. Ed, grazie dei complimenti! se non lo hai ancora notato, ma ho aggiunto sopra i post , appena sotto il nome del blog, una pagina” E chi li capisce?…..” dove sto raccogliendo tutte le espressioni strane, lo slang e le abbreviazioni dell'inglese (USA) parlato. vai a visitare la pagina e tornaci, perche` sara` sempre in continua evoluzione..appena ne sento una nuova o quando qualcuno ( oggi tu) me ne ricorda qualcuna..non credo di aver messo rule of thumb o happy camper…le aggiungero` con la dovuta attribuzione di paternita` !! grazie ancora

    Mi piace

  6. l'altro giorno ho detto al mio ragazzo “put yourself in my clothes” e mi ha guardato perplesso. intendevo “mettiti nei miei panni”, ma l'espressione corretta in inglese è con shoes e non con clothes!

    cos'altro… oddio ce ne sono tante ma ora non mi vengono in mente…
    once in a blue moon = una volta ogni morte di papa

    quando mi vengono in mente le altre aggiungo!!

    cmq io spesso dico “sono in treno di” per dire “sto per”. questa viene dal francese!

    Mi piace

  7. vero! le lingue ci influenzano, anche io ogni tanto faccio confusione tra modi di dire. Vai a visitare la pagina del blog: “E chi li capisce?…” sto creando una raccolta di tutte le espressioni usate nella lingua inglese. Tutte? beh prima che ci arrivi…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...