Al Ladro! Al Ladro!

Image result for al ladro
Una notte della settimana scorsa hanno rubato in casa di miei vicini.
Non sapevo ancora del furto, ma la mattina successiva ho visto una pattuglia di polizia sulla strada che porta a casa nostra, il pomeriggio di nuovo e ho cominciato ad insospettirmi.

Qui la polizia corre, ma solo se e` chiamata. Siamo in una zona tranquillissima e molto raramente passano da noi solo per giri di routine. Due auto in un giorno qualcosa doveva essere successo per forza.

La mia testolina ha cominciato a formulare ipotesi.
Saranno stati i ragazzi che vivono due case piu` in la` ad aver combinato qualcosa?
Essendo l’inizio dell’anno scolastico poteva esserci una di quelle battaglie Zombie-umani che tanto vanno di moda qui. Non le conoscete? Neanche io finche` non ho visto girare “loschi individui” nel campus dell’universita`, alcuni che imbracciavano enormi fucili ad acqua..e ho fatto domande in giro specialmente agli studenti che mi entravano in classe con delle fettucce legate al braccio di colori diversi per riconoscere a che squadra appartenevano. Non ci ho capito molto sulle regole del gioco: se ci siano orari in cui la battaglia puo` avvenire o come fanno gli zombie a sopravvivere se non hanno armi, ma non ho mai visto studenti girare nudi per il campus. Nudi? Si`, perche` nella versione high school (vi possono partecipare solo i senior cioe` i ragazzi dell’ultimo anno) l’unico modo per salvarsi e` non avere vestiti addosso. Allora capita di trovarsi nel giardino di sera o di mattina ragazzi/e che si nascondono dietro i cespugli magari coperti solo da un asciugamano ( visti con i nostri occhi: due ragazze con solo un asciugamanino addosso alle 7 di mattina nel nostro giardino e 8 gradi centigradi di temperatura) che lasciano cadere se si avvicina un concorrente della squadra avversaria. Domanda lecita da farsi: avranno almeno reggiseno e mutande??? Non lo so, devo chiederlo a mia figlia… Lei, per mia fortuna, non aveva partecipato perche` la cosa non le interessava. Vedersi persone nude nel giardino puo` risultare nel fatto che alcuni vicini non contenti chiamino la polizia.
Con riferimento al mio post dove parlavo dell’alzare la voce , magari c’e` stata qualche azzuffatina non apprezzata dal vicinato, in qualche casa? 
Ad un possibile furto non ho pensato, fino a quando ho preso la posta nella buca ed insieme ad essa ho trovato una lettera dei vicini a cui avevano rubato in casa, che spiegavano l’accaduto.
Diamine, ho pensato subito, la mia mamma me lo dice sempre, ancora ora dopo 20 anni, che queste sono come le case dei primi due porcellini: sono case di cartone con le porte pure di cartone. Non ci sono inferriate ne` vetri antisfondamento e neppure persiane. Non credo lei dorma molto tranquilla quando viene qui a trovarci. E le serrature? Beh stendiamo un velo pietoso. Mi ricordo ancora il clank crok che la mia super serratura antitutto faceva quando entrava per mezzo metro sopra, sotto e di fianco alla mia porta anch’essa super blindata nella casa italiana..qui una spallata o un alito di vento piu` forte… ( e` capitato una notte…non so come…per il vento si e` aperta la porta d’ingresso, facendo scattare il sistema dall’allarme…se non sono morta dalla paura, ci e` mancato poco).
Ecco perche` noi da sempre abbiamo messo l’antifurto. Quella notte e` partito per niente, ma si spera che, se qualcuno cerca di entrare in casa, se parte l’antifurto scappi senza entrare.
Quando erano venuti ad installarcelo, ci avevano anche lasciato cartelli e decalcomanie per porte e finestre e ci dissero che quelli erano i migliori deterrenti contro i ladri, che tra lo scegliere casa nostra con il rischio di venire presi dalla polizia, e una casa senza sistema avrebbero scelto la casa non protetta. Cioe` spiegatemi, vi pago soldoni per il sistema d’allarme e bastavano due cartelli ed una manciata di decalcomanie???
Comunque io sono italiana e ho vissuto ancora la maggior parte della mia vita in Italia e applico le regole di sicurezza che avevo in Italia,ma che mi sembrano comunque scelte razionali e non esagerate: in primis chiudo la porta di casa.
Si` perche` signori ( rullo di tamburi), i vicini a cui hanno rubato in casa sono andati a dormire con la PORTA finestra del soggiorno APERTA!!!!!
E cosi` nella lettera dicevano che gli avevano rubato il laptop che era sul tavolo della cucina, ma non la borsa dove c’era il portafogli li` vicino…
Ma gli e` andata di grande c…. non pensate? Hanno trovato probabilmente sulla loro strada quelli che da noi si sarebbero chiamati: ladri di galline, non quelli che ti addormentano e rubano tutto o quelli, sempre piu` comuni in Italia , che ti ammazzano pure…
Ma la porta aperta????
Eppure e` cosi`: e` tanto comune passare davanti a casa con garage senza macchine dentro e aperti. I nostri vicini lasciano sempre la porta del garage aperta e pure quella che dal garage entra in casa.
Comunque con il pragmatismo tipicamente americano, ci e` stato lasciato un depliant con le regole per scoraggiare i ladri ( depliant che magari viene pure lasciato nella cassetta della posta di ladri che cosi` si fanno una cultura a proposito). Eccole.
1) chiudere la porta di ingresso
2) chiudere la porta del garage
3) chiudere le finestre se non si e` in casa
Quando si va via per qualche giorno.
4) lasciare un’auto visibile o nel garage o nel vialetto di ingresso
5) non lasciare i bidoni della spazzatura vuoti ( tenersi la spazzatura in casa o avere un vicino che li ritira)
6) bloccare la posta per la durata del viaggio ( ci sono formulari appositi da compilare)
7) avvertire un vicino che si conosce che non si e` a casa, cosicche` possa ritirare eventuali pacchi lasciati davanti alla porta da Fed EX o UPS
8) lasciare le luci esterne accese 
9) mettere in timer alcune luci interne 
10) chiudere le tende o le veneziane- se si hanno
Il furto e` avvenuto il giorno prima che io e mio marito partissimo per un weekend via.
Io diligente ho seguito tutte le regole del depliant e sono partita….
E` andata bene. Sara` che ho chiuso la porta?

PS: dimenticavo una parte della storia… nel pomeriggio del furto, una inusuale crocchia di vicini si era formata davanti a casa nostra e una delle nostre vicine mi ha lasciata basita con la sua storia. Una sera tardi lei e suo marito erano gia` a letto quando sentono  il suono del campanellino collegato all’apertura delle porte esterne e poi nel silenzio il rumore di passi al piano di sotto. Poi di nuovo il suono del campanellino e di nuovo silenzio. Lui scende di sotto e vede che la porta del garage e` aperta, ma nessuno fuori. Chiude tutto e torna a dormire ( ecco..io avrei guardato in tutti gli armadi…ma li si capisce che sono ancora non totalmente integrata…). La mattina dopo la vicina di casa  manda una mail dicendo che la sera prima sua sorella era arrivata a trovarli e aveva sbagliato casa! Solo dopo che aveva acceso la luce nel soggiorno e visto che le foto sui mobili erano di sconosciuti se n’era accorta! ( Ma qui le case non sono tutte uguali…come avra` fatto a confondersi). Allora ha spento la luce ed e` tornata sui suoi passi….e si scusava tanto con loro per l’intrusione. OMG

Annunci

20 pensieri su “Al Ladro! Al Ladro!

  1. Quando nei film americani vedevo che la gente entrava nelle cose così facilmente mi sembrava sempre strano..finché mia cugina si è trasferita in America e mi ha detto che è la prassi……comunque io da brava italiana se vivessi in America farei come te…..

    Mi piace

  2. Ame faceva ridere quando vivevo. 'On campus' che la mia townhouse, in cui vivevo con delle spagnole, era l'unica con la porta chiusa a chiave. I miei alunni dicevano che ero esagerata, poi però alcuni avevano fucili e pistole nelle loro case 'back home' in caso ci fosse stato 'trespassing' …

    Mi piace

  3. Le facciamo tutte!!!! Per maggior sicurezza, abbiamo aggiunto un paio di cams di controllo, di quelle che ti mandano l'email se qualcosa/qualcuno passa nella loro “area di competenza” (non si puo` entrare in casa senza passare davanti a una di loro)… abbiamo avuto false segnalazioni ma va bene lo stesso 😉
    Per quella che ha sbagliato casa…. ubriaca???? 😛

    Mi piace

  4. Quando ho vissuto negli USA la mia cittadina era molto tranquilla e la mia famiglia ospitante non aveva la chiave di casa… cioe' proprio non ce l'avevano piu e la casa stava sempre aperta…. anche quando andavano in vacanza le settimane!

    Mi piace

  5. Daniela

    Anche qui è cosi. Noi stiamo in un townhouse e ci conosciamo tutti nel vicinato. Questo mi piace.
    I nostri vicini a fianco quando sono partiti per le vacanze ci hanno lasciato un biglietto sulla porta: ciao noi partiamo una settimana, la porta sul dietro è aperta se qualcuno avesse bisogno di entrare, baci 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...