Pay it forward

Image result for payitforward

Il pay it forward e` un concetto che mi piace molto. Non esiste il modo di tradurlo in Italiano con un unico verbo. Il piu` simile potrebbe essere ricambiare, ma quando usiamo questo verbo il piu` delle  volte pensiamo ad un favore da fare a chi lo ha gia` fatto a noi. Un modo di sdebitarci “all’indietro”. Invece l’espressione  pay it forward, contiene il termine forward che si traduce con “in avanti”. Il pay it forward e` infatti il concetto di ringraziare per un favore ricevuto, facendone uno ad uno sconosciuto. Secondo Wikipedia sembra che chi ha coniato questa espressione sia  stata Lily Hardy Hammond nel suo libro del 1916 nel Giardino delle Delizie .  Come si puo` vedere nell’illustrazione di apertura del post, i favori si moltiplicano in questo modo in maniera esponenziale. I favori possono essere di tutti i generi e di tutte le entita`. In questo post di un anno fa vi avevo raccontato di come anche a noi fosse successo una volta in una maniera piu` eclatante di altre , ma ogni giorno puo` accadere. Nella seguente tabella sono elencati alcuni modi di agire secondo questa teoria.
Alcune sono cose normali, altre meno e le possibilita` sono infinite.


Nel 2000 c’era stato un bellissimo film con Kevin Spacey e Ellen Hunt che riuscite a vedere su Youtube ( non credo sottotitolato pero`)  e che vi allego qui sopra. Solo allora ero venuta a conoscenza del termine. Ora so che pagare un caffe` ad uno sconosciuto e` una pratica anche in Italia. Si lasciano i soldi al barista per una persona che non se lo possa permettere. Bell’azione senz’altro, ma come potete vedere il pay it forward non dipende dalla condizione economica di chi riceve il piacere.
Cosi` l’altra sera eravamo al matrimonio di amici ed e` successo di nuovo.
E non so, non credo che la cosa sarebbe andata allo stesso modo fossimo stati in Italia.
Stavamo chiacchierando con una coppia di amici della sposa, che non avevamo mai visto.
Era l’inizio della serata, quindi le menti non erano ancora ottenebrate dagli alcolici ( perche` qui succede spesso che alla fine delle serate siano tutti amiconi e promettano il mondo, salvo poi non ricordasi niente il mattino dopo)
Eravamo io, mia figlia e Jeremy, l’eterno boyfriend invitato anche lui.
La coppia chiede cosa fanno all’università e dove vivono, poi lui scopriamo che ha una casa di produzione di film e lei essere l’amica del cuore della curatrice di un museo importantissimo in cui si occupa specialmente di arte francese. Jeremy si laureera` in fisica del suono e tecnica del suono in film e audio produzioni e Francesca si laureera` in Francese e Storia dell’arte. Senza che gli venisse chiesto in quattro e quattr’otto , i ragazzi si sono trovati con dei biglietti da visita in mano e contatti per la loro carriera futura, indirizzi a cui mandare i loro curriculum vitae.

La ragione di questa generosità`? Semplice. Questa settimana anche loro diventeranno empty nester , se non vi ricordate più` cosa voglia dire leggete qui . Il loro figlio andrà all’università` e come ha detto la signora:”sperando che lui trovi sulla sua strada qualcuno che lo aiuti, noi vogliamo fare altrettanto”.

Image result for happy surprised person clipart
retroclipart

A noi ci sono voluti alcuni minuti per poter respirare di nuovo e chiudere la bocca

Annunci

8 pensieri su “Pay it forward

  1. Ma che bel gesto!

    Tra l'altro,Jeremy probabilmente finirà a fare un lavoro simile al mio -che però non ho quella laurea lì,ma una banale laurea in Cinema, Tv e Produzione Multimediale (anche se cmq in Italia, per fare questo lavoro, la laurea non serve a un tubo)- solo che a differenza mia vive nella patria delle tv fighe (da un punto di vista squisitamente tecnico).Lo invidio un pò!

    Mi piace

  2. penso sia piu` interessato alle registrazioni musicali, ma non ne sono sicura…finendo cosi presto undegraduate ( a 22 anni) e` ancora confuso su cosa fare per il futuro. Continuare con il master, fare il free lance aprendo uno studio di registrazione… ogni giorno cambia…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...