Citta` Del Messico: guida alla citta` non travel blogger. Prima puntata: l’arrivo.

Image result for messicoCitta` del Messico : destinazione di vacanze. Non ci avevo mai pensato.
Il Messico qui negli USA viene considerato solo come destinazione di vacanze in resort su spiaggie bianche e pochi americani si allontanano da questi, anche solo per capire come e` il Messico vero.
Il Messico e la sua cultura mi hanno sempre interessata, ma di andare a Cancun, Cabo San Lucas o Acapulco non ho mai avuto voglia. Anzi se avevo qualche dubbio prima, che magari fossi solo prevenuta io, mi e` passato a marzo quando, tornando dalla vacanza in Costarica, l’aereo ha sorvolato Cancun: una striscia di albergoni visibile da lassu`! No grazie.
Agli amici di qui quando dicevo che avremmo trascorso una settimana a Citta` del Messico, il commento e` sempre stato: Perche`?
Perche`:
1) e` la capitale di uno stato con un bel po’ di storia
2) perche` si trova ad un’altitudine di 2200 metri sul livello del mare, su un altipiano circondato da vulcani, uno di questi il Popocatepetl anche piuttosto attivo, tanto che sono vietate le escursioni sulle sue pendici ( e con una bella leggenda che ricorda la storia di Romeo e Giulietta, ne parlero` dopo)
3) perche` nel Distreto Federal cioe` nella citta` vera e propria piu` i sobborghi, ci vivono 23 milioni di abitanti. 23 milioni, ci pensate? un terzo degli italiani in una citta`.
4) perche` mio marito ci va spesso per lavoro, non ha mai tempo per fare il turista, ma quello che era riuscito a vedere gli era piaciuto cosi` tanto da fare venire voglia anche a me e mia figlia.
5) perche` Citta` del Messico e` la citta` di Frida Kahlo e Diego Rivera
Mi sembra che cinque motivi per andare a visitare una citta` siano sufficienti vero?
Prima di partire ho fatto qualche ricerca sulla citta` anche per preparare la valigia senza portare dietro troppe cose inutili e per lasciare un po’ di spazio allo shopping.
Ho fatto ricerche sul clima, gli abiti adatti da mettere in valigia, le cose da vedere, i cibi da assaggiare e le cose da comprare.
E di questo vi raccontero`, ma capite perche` non sono una travel blogger? Perche` salto di pane in frasca e devo infilarci le mie sensazioni anche poco politically correct ,se necessario.
Quando ero a Citta` del Messico durante gli interminabili spostamenti ( beh che il traffico sia mostruoso, credo lo sappiano tutti perche` e` la prima cosa che ti viene detta della citta`) pensavo a come scrivere questo post e a cosa scrivere come introduzione alla citta`.
Nonostante abbia gia` scritto mezza pagina, in realta` non ho ancora iniziato quindi ecco a voi la prima sensazione che si prova quando si esce dall’aereoporto: i 23 milioni di abitanti di Citta` del Messico te li senti tutti addosso.
Non c’e` altro modo per descrivere quel senso di claustrofobia che prende ad essere quasi sempre cicondati da gente: a piedi, in macchina ed in bicicletta e dal rumore. Per chi proviene dal bosco come me e` uno shock, niente di paragonabile ad altre grandi citta` che ho visitato, ma mi mancano le grandi citta` indiane e cinesi, quindi ho esperienze parziali.
Il primo suggerimento che mi sento di darvi, se anche voi volete visitare Citta` del Messico, e` quella di rinunciare a guidare: non noleggiate un’auto se rimanete in citta`, fatelo solo se state facendo una vacanza itinerante nel Messico. Anche in quel caso, arrivate alla vostra destinazione in citta` (albergo, ostello o casa) posteggiate, possibilmente in un parcheggio custodito, e dimenticatevi la macchina. Usate i taxi, che sono veramente poco costosi, o i mezzi pubblici: sia la metropolitana ( che appena fuori dal centro storico sale in superficie) che i bus, hanno corsie preferenziali che rimangono incredbilmente vuote, quindi gli spostamenti risultano relativamente veloci. Sottintendo l’ovvio cioe`: camminate, perche` lo farete comunque e non sempre e` possibile date le distanze da percorrere.
I tassisti di Citta` del Messico sono tutti mancati piloti di formula 1, e per forza devono essere cosi`.
Se arrivate in aereoporto per andare in citta` prendendo un taxi, dovete prendere il biglietto in uno sportello dentro il terminal dopo aver passato l’immigrazione e consegnarlo al tassista nell’area apposita fuori dal terminal. Ci sono 3 o 4 compagnie di taxi che servono l’aereoporto e tutte sono legittime, quindi avrete diversi sportelli all’interno del terminal e dovrete scegliere allora quale compagnia usare. Magari vi puo` essere utile leggere questo post Noi abbiamo preso un taxi di una compagnia il cui nome non mi ricordo, ma ha un aereo come simbolo. Mio marito la usa sempre quando va in citta` e ora ha conosciuto Miguel, tassista della compagnia, che gli fa sempre da autista quando deve andare li` per lavoro e da cui ci siamo fatti scarrozzare anche noi in giro quando siamo usciti dalla citta`. Ci sono pero` almeno altre due compagnie con taxi che poi vedrete girare per la citta` e vi sentirete tranquilli ad usare anche successivamente.
 Una ha i taxi con una fascia rosa Image result for taxi rates mexico city airport company symbols ; l’altra ha taxi piu` vecchi, come questi. Image result for taxi rates mexico city airport company symbols Non hanno l’aria condizionata, ma avrete l’esperienza di sentire musica messicana a tutto volume, avere un tassista che mi ha tolto 10 anni di vita e fatto venire i capelli tutti bianchi dalla strizza per come guidava ( d’altra parte eravamo sul Paseo De La Reforma, dove ci sara`, nella prossima stagione, una delle corse di Formula UNO e lui si era gia` immedesimato nella parte) o avere il tassista appassionato di rock alternativo italiano, che conosceva la PFM e Le Orme.
E` anche il momento di cambiare i soldi in pesos, se non l’avete gia` fatto. Vi servira` molto piu` contante di quello a cui siete abituati ( specialmente se venite dagli USA). Ci sono parecchie banche con sportelli all’interno dell’aereoporto.
Perche` contante? Perche` molti posti non accettano carte di credito ( Visa comunque meglio di AE) perche` meglio pagare il tassista e molti acquisti nei mercatini con contante perche` costera` meno  e per non rischiare clonazioni…perche` meglio essere paranoici che non pensarci.
Il cambio del peso vi fara` sentire come dei Paperoni, tutto e` veramente poco caro in Messico confrontando i prezzi con USdollars o Euro. Oggi un dollaro corrisponde a 16.4 pesos.
Uscendo dall’aereoporto due cose colpiscono: una, gia` detto, il traffico, due , il colore delle case, cosa che avevate gia` sicuramente notato durante la discesa con l’aereo. Da quando si comincia a scendere di altitudine, ci vogliono ancora almeno 20  minuti di volo sulla citta` prima di atterrare ( l’aereoporto e` dentro la citta`) e c’e` tempo per rendersi conto della dimensione di Citta` del Messico e dei suoi colori.
Le case possono essere poco piu` che casupole ed , ahime` molte lo sono, ma sono dipinte di fresco e con colori che coprono tutto l’arcobaleno, e tutti molto vivaci: giallo, rosso, viola, rosa , verde smeraldo,  blu cobato, azzurro cielo 
Il paesaggio non cambia neanche in pieno centro: Citta` del Messico e` una citta` piena di contrasti.
Vicino a palazzotti curatissimi con giardini che vi lasceranno a bocca aperta per la loro bellezza, vedrete tanta poverta` e sporcizia.
Non c’e` paragone con altre citta`: non c’e` una divisione tra il centro perfetto ad uso turistico e la periferia magari brutta e pericolosa. Citta` del Messico e` tutto questo appena svoltato l’angolo.
Quali sono le zone da visitare quando si va a Citta` del Messico?

Le zone da visitare sicuramente sono:
1)  El centro Historico
2) Pasero de la Reforma e Chapultepec
3) Zona Rosa
4) San Angel e Coyoacan
Noi siamo stati 6 giorni interi e siamo anche andati a visitare le rovine di Teotihuacan e la citta` di Puebla, di cui vi raccontero`.
Non sarebbe stato male trascorrerci piu` tempo, ma mia figlia poteva solo prendere una settimana di ferie allora abbiamo dovuto condensare la visita.
Rasserenatevi, la citta` non e` cosi` pericolosa come vogliono farvi pensare: io nelle zone che ho elencato sopra non ho mai avuto paura e direi che se capitasse di tornarci ( magari se mio marito ci andra` di nuovo per lavoro, ci vado anche io) non avrei problemi a girare da sola.
C’e` una quantita` di polizia che non ho mai visto da nessun’altra parte e questo da un certo senso di sicurezza…oppure di angoscia se vi ponete la domanda perche` ce ne sia cosi` tanta….
Direi che il suggerimento migliore che uno possa ricevere e dare e` : mescolatevi alla folla e non comportatevi, vestitevi come turisti ( americani..) .
Mi dispiace ma dovrete aspettare il mio secondo post per conoscere la moda made in Mexico.
Spero di avere stuzzicato la vostra curiosita` e che vorrete seguirmi ancora per conoscere di piu` questa bella e poco conosciuta capitale.

Annunci

6 pensieri su “Citta` Del Messico: guida alla citta` non travel blogger. Prima puntata: l’arrivo.

  1. Bellissimo post. E che nostalgia!
    Probabilmente avrai visitato anche posti belli come la casa de los azulejos, il palazzo de Bellas Artes, el zocalo capitalino, l'ufficio postale…, e Xocimilco? Non vedo l'ora di leggere il seguito.
    Ti suggerirei, per le prossime volte, di non sottovalutare la pericolosità della città. Credimi, Città del Messico è pericolosa, anche se non te ne accorgi così facilmente.
    E' importante raccomandare a chi vuole visitarla (come ha fatto mia moglie con me la prima volta che sono andato in Messico) di utilizzare a Città del Messico, solo taxi dell'aeroporto o ufficiali. Ci sono molti altri, per strada, anche fuori dall'aeroporto, abusivi. Alcuni lavorano semplicemente in nero, altri sono rapinatori che abbandonano il turista in un posto sperduto dopo averlo spogliato di tutto.
    Così come la polizia, non fidarti! La polizia può rapinarti, mi hanno ben raccomandato di stare attento!
    Scusa se ho messo un po' di strizza a chi legge. Ripeto, il Messico è un Paese meraviglioso, si può visitare con tranquillità (e qualche precauzione).

    Mi piace

  2. Anonimo

    Si, confermo quello che dice Luciano. la città è molto pericolosa, per una donna sola non è sano girare da sola, tanto meno in zone poco frequentate. Taxi solo ufficiali. Io ci ho vissuto e ho visto cose che un turista non nota…
    Consiglio inoltre di andare a vedere la universidad, meraviglia!
    Che nostalgia! quanto vorrei tornare per ri-visitarla, e magari fare un'altra capatina al mercato dell'artigianato!
    Alessia

    Mi piace

  3. Luciano: whoa, che la polizia in citta` potesse essere cosi`marcia da rapinare…non me l'aspettavo. Sui taxi, l'ho detto, ma forse non si capisce, di usare solo quelle due compagnie che ho citato, che sono ufficiali ( modifichero` il post), Per quanto riguarda la pericolosita` della citta`, noi siamo sempre attenti a cio` che ci circonda, ma ammetto che ci e` andata bene o ci eravamo mimetizzati bene con la popolazione..

    Mi piace

  4. Alessia, dici che se ci torno mentre mio marito ci va per lavoro, devo stare in albergo perche` non posso girare da sola? Noi eravamo sul Pasero De La Reforma, mi sembrava una zona “normale”, immagino che vivendoci si sappiano cose che il turista non vede. Sono contenta che tu e Luciano siate intervenuti perche` la conoscete bene e i vostri suggerimenti sono importantissimi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...