Un post fatto di …..

Il blog langue, lasciato al suo destino da una settimana, senza nuovi post da leggere per voi, senza alcuna novita` da parte mia. Veramente di novita` ce ne sono sempre, belle o brutte che siano, ma non voglio che questo blog si tramuti in un diario semi quotidiano, pieno di notizie di cui non importa niente a nessuno.
Tanto per….scrivere qualcosa.
Se non ho pubblicato niente e` anche perche` sto tenendo alcune idee per il giornale e ho scritto per i miei lettori di Alessandria News.
Scrivere per loro, alla fine, e` stato il motivo per cui ho cominciato a prendere carta e penna virtuali, quindi devono avere la mia priorita`. E` anche vero che uno dei motivi dell’esistenza di questo blog era perche` aspettare che la domenica i miei articoli venissero pubblicati mi cominciava a stare stretto, pero`, alla fine,molte settimane finira` che, per mancanza di tempo, a malapena riusciro` a tener dietro ai miei doveri di reporter.
Poi, non e` che la mia vita  a Milwaukee, Wi , sia ogni giorno piena di avvenimenti eccitanti e degni di nota…ahime`…. se volete, vi racconto dell’eccitazione nel comprare il prosciutto cotto “Italian style”, made in Canada. Scommetto che vi interessa, vero?
Oggi allora mi limito a suggerivi alcuni dei blog e siti  che sto leggendo io in questo periodo e che trovo interessanti per motivi diversi: magari non li conoscete ancora.
Il primo e` un blog, di una persona che non fa parte del gruppo di expat, o per lo meno non credo, che ho scoperto da poco e mi piace parecchio: e` Nine hours of separation di Silvia Pareschi segui il link. Silvia e` traduttrice letteraria a San Francisco e di lei mi piacciono soprattutto i post sui numerosi falsi amici esistenti tra la lingua italiana e inglese, le brutture che si dicono non conoscendone il vero significato.
Questo invece e` il link per il sito I Fiori del Malequi. E` un sito letterario, che ha tra i suoi collaboratori nomi di tutto rispetto e per questo non ha bisogno di alcun commento da parte mia, troppo interessante. Ve lo consiglio.
Ecco invece Mordi e Fuggi segui, , un blog dove ci sono tutti i modi di dire ad argomento cibo, che fanno impazzire gli stranieri , ma che per noi sono ormai nel linguaggio quotidiano. D’altra parte i modi di dire sono ostici in ogni lingua. In inglese per esempio, vi ricordate la prima volta che avete sentito l’espressione”it’s raining cats and dogs” o “kitty’s corner” ( per un po’ ho pensato che la persona che abitava nella casa indicata si chiamasse Kitty! )
A proposito di cibo, ecco un blog scoperto mentre cercavo  una ricetta per usare nocciole e cioccolato Dulcis in Furno. questa torta e` fantastica!
Vedo ora che ho saltellato disinvoltamente dal cervello alla pancia, dal linguaggio e dalla letteratura alle ricette, ma non e` vero che entrambi hanno bisogno di nutrimento?
Avete dei siti da consigliarmi? Aspetto vostri suggerimenti! Buon sabato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...