Buon compleanno a me!

feliz-aniversario-do-lembrete-mim-no-calendrio-72946591

All’alba di un nuovo compleanno forse e` tempo di bilanci e propositi.

Caspita, i compleanni si susseguono veloci.

Mi ricordo invece come da piccola i tempi fossero dilatati…non vedevo  l’ora di crescere e quel momento non arrivava mai.

Anche da adulta, i nove mesi  con mia figlia nella pancia non passavano mai, un po’ per la fatica a portare quel dolce peso tutto davanti , un po’ perche` non vedevo l’ora di conoscerla e stringerla e sussurrarle tutte quelle paroline che comunque tra di noi ci scambiavamo gia`.
Poi pero` la vita ha smesso di  essere lenta ed ha cominciato a volare via. Dove sono finiti gli anni dei pannolini, poi la scuola elementare ed ora mi trovo ad avere una donna vicino, pronta a spiccare il volo e lasciare il nostro nido protettivo.
Questo anno passato e` stato un anno velocissimo e strano, che non saprei come definire.
Ho letto la parola reinventarsi a proposito di come la vita possa cambiare specialmente quando si lascia un ambiente conosciuto, magari per trasferirsi lontano all’estero. Io quel salto l’ho fatto anni fa, ma ogni giorno devo reinventarmi, se per reinventarsi si intende non sedersi sulle proprie convinzioni ed essere bloccati senza ammettere errori o dare il benvenuto ai cambiamenti.
Con un cinque davanti ai miei anni, ogni tanto sono senza fiato, non riesco a tenere il passo fisicamente a tutte le idee che la mia testa sforna. La mia testa pensa di avere davanti l’infinito, il mio corpo dimostra la sua eta`…
Diciamo che la dimostra specialmente al mattino…qui definiscono il sonno:  beauty sleep, ma io al mattino quando mi guardo allo specchio non riconosco chi vedo…poi mi riabituo a me stessa, ma quando mi sveglio  lo shock e` tanto.
 E le giornate come passano veloci e mi rendono esausta. Tra lavoro, studio, preparazione delle lezioni, correzione dei compiti , pulire, lavare, stirare, fare da segretaria, psicologa, spalla su cui piangere e pounching bag da colpire( metaforicamante) sono sempre in arretrato a rincorrere e mettere toppe su falle ..la perfezione non la cerco, ma anche solo la normalita`, dov’e`?
Poiche` non credo che la vita di ogni donna sia diversa dalla mia e ho sempre fatto tutto da sola ( e ho anche solamente una figlia, mentre molte donne di figli ne hanno piu` di me) devo dare la colpa del mio essere esausta alla “vecchiaia”..ecco l’ho usata la maledetta parola.
Ma come ho detto la vecchiaia e` solamente fisica e la testa vola…
Cosi` ecco la mia grande soddisfazione dell’anno appena trascorso: l’aver studiato, voluto ed ottenuto un corso universitario nuovo, originale ed all’avanguardia..tutto farina del mio sacco.
Il corso e` sulla cultura italiana, raccontata attraverso la storia della sua cucina, nei libri, nell’arte, nel cinema e di come la cucina italiana sia stata interpretata e cambiata negli Stati Uniti dagli immigrati a creare la cucina Italo-americana. Se notate un briciolo di orgoglio mentre ne parlo, ebbene si`!
E` un corso che sto insegnando adesso per la seconda volta e che si sta ancora trasformando, perche` tutti dicono che quando si insegna un corso nuovo, bisogna almeno insegnarlo tre volte prima che diventi quello che ti eri sognato ed immaginato.
La mia sfida piu` grande e` stata sicuramnete insegnarlo in Inglese.  Nonostante gli anni trascorsi qui, insegnare in una lingua non nativa ,usando una terminologia diversa di quella richiesta dalla vita di tutti i giorni non e` facile. La lezione poi dura un’ora e 15 minuti e alla fine sono fisicamente distrutta a parlare per tutto quel tempo. Pero` il corso e` stato un successo e per passa parola questo semestre le iscrizioni si sono chiuse dopo 2 giorni dall’apertura con 28 studenti ed un limite che mi sono imposta, dopo che l’anno scorso ne avevo accettati 32 e non finivo mai di correggere tesine.
E un grazie devo dirlo a mio marito che mi ha appoggiata in quest’avventura ( anche se essendo un corso che vale 3 crediti, vengo pagata meno che insegnando lingua) e mi ha sopportata quando trascorrevo i fine settimana e le sere a preparare le lezioni e le presentazioni power points, specialmente l’anno scorso, quando non avevo ancora preparato tutto il materiale e andavo un po’ a braccio a costruire il programma del corso, non avendo ben chiaro quanto tempo avrei impiegato a spiegare un certo periodo storico.
Questo progetto di energia mentale  me ne ha data tanta: leggere cose nuove che mi interessano, scoprire di nuovo i vari autori che a scuola DOVEVO leggere e che adesso VOGLIO leggere, riscoprire la storia ed i suoi eventi e capirne la ragione. Bellissimo! Mi ha dato un entusiasmo ed una carica nell’insegnamento che mi sta facendo venire voglia di ributtarmi nello studio per prender eun Master. Il bello del vivere qui e` che non e` mai troppo tardi.
I rimpianti sono in gran parte legati al fatto che per  questo corso mi sono lasciata un po’ andare fisicamente, ed in un periodo in cui il corpo non te ne lascia passare una..ti presenta il conto con tutti gli arretrati.
Devo leggere e studiare e non posso andare in palestra?
Cioe` potrei se PROPRIO… ,ma non ne ho voglia ,perche` in fondo penso che sia una perdita  di  tempo o meglio, lo so che fa bene, ma cerco tutte le scuse possibili perche`, diciamocelo chiaro,NON mi piace.. ed ecco pronti li` quei chiletti in piu` sul lato B ( e c’e` magari anche un lato C che mi sta uscendo da qualche parte) ,che prima bastavano un po’ di insalate e pollo scondito per eliminare ed adesso? No, no,no! Non se ne vanno piu`!!!!
 E cosi` tutto mi tira e non mi sta bene addosso, ma non voglio comprarmi niente di nuovo perche` DEVO rientrare nei miei vestiti.  Allora mi vesto di nero che smagrisce,e  non vado a fare shopping perche` mi deprimo ..insomma lo avete capito dove voglio arrivare. Il classico cane che si morde la coda.
 Allora quali sono i propositi per questo nuovo compleanno ed i 365 giorni successivi?
Per prima cosa devo farmi una ragione che mia figlia se ne va ed io e mio marito entreremo nella fase degli Empty nesters..che e` quella prima di diventare nonni…oh mamma mia!
Questo vuol dire che dovremo ritrovare dei ritmi diversi e ritrovarci come coppia, non sara` facile , se avete figli pensate a quanto spazio occupano nella vostra vita..
Secondo proposito? Visto che non avro` piu` la scusa che mia figlia ( sempre lei) avra` bisogno di me quotidianamente, tornero` in palestra…chissa` se offrono aqua gym per ultra cinquantenni, ma ancora attivi?
Terzo:  con quel nuovo corpo che mi ritrovero`, tornero` a far shopping , mi comprero` una mini-mini gonna e mi faro` ritoccare un po’…..scherzavo, quello mai..invecchiare con stile e serenita`. quello e` il mio mantra!
La cosa peggiore e` essere patetici.
Buon compleanno a me! 
Annunci

4 pensieri su “Buon compleanno a me!

  1. Grazie per gli auguri! veramente sono nata il 7, ma ufficialmente risulto l'8,,storia lunga! comunque auguri a tutti i nati nella mia settimana, ne conoscero` almeno 30 di persone con il compleanno vicino al mio ed ho visto che anche nel gruppo di expat ce ne sono parecchi!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...